Il derby finisce in parità, Forte risponde a Roman. Il Prato sbaglia un rigore, Pisa a -1 dal 1° posto

Bicchiere mezzo pieno, se si considera la settimana di burrasca trascorsa. Bicchiere mezzo pieno, se si tiene conto della caratura dell’avversario e del terreno di gioco ostico. Bicchiere mezzo pieno, se si fa i conti con una rosa ricca di infortunati e giocatori non al top. Questa l’atmosfera in casa neroazzurra.

Il Pisa centra a Prato il terzo pareggio consecutivo e si mantiene al secondo posto, in mezzo al plotoncino play-off e in piena bagarre per la prima posizione. Non vogliamo cercare il bicchiere mezzo vuoto, perché i ragazzi e il mister meritano soltanto applausi per come si stanno comportando e per come stanno navigando nelle alte sfere della graduatoria nonostante infortuni, squalifiche e turbolenze varie ogni settimana attanaglino Favasuli e compagni. La squadra dimostra attaccamento, carattere, spirito di sacrificio e anche oggi, dopo una partita in sofferenza e sotto di un gol, i neroazzurri hanno avuto il grande merito di restare in partita e di trovare all’85’ la rete grazie a una gran giocata di Francesco Forte.

CTIl match. Pagliari recupera Goldaniga e Pellegrini, che completano la difesa con Kosnic e Lucarelli. In mediana Mingazzini non viene rischiato e Favasuli si accentra a fianco di Sampietro. Ai loro lati Caputo e Cia, con Napoli dietro ad Arma. Panchina per Martella, tribuna per Giovinco. Esposito propone un undici a trazione anteriore, con Serrotti alle spalle di Tiboni e Lanini e cabina di regia affidata a Cavagna. L’avvio di gara è molto tattico, le due squadre si studiano e le occasioni latitano. Il Prato cerca di sfruttare la gran corsa di Grifoni, mentre il Pisa si affida alle spizzate di Arma per imbeccare Napoli e Cia. Le difese però, seppur con qualche affanno specie dei neroazzurri, hanno sempre la meglio e l’unica, nitidissima, chance della prima frazione la crea il Prato al 42’ quando Grifoni viene steso da Provedel in uscita. Rigore e giallo per il numero uno pisano che dal dischetto ipnotizza Lanini permettendo al Pisa di andare al riposo sullo 0 a

Nella ripresa il Prato parte più forte e cerca con insistenza il vantaggio; al 9’ Malomo in proiezione offensiva di testa non trova la porta, mentre al 12’ Lanini spedisce incredibilmente alto a due passi da Provedel. Al terzo tentativo il Prato passa: al 24’ Grifoni mette al centro un pallone interessante che attraversa tutta l’aria e finisce sui piedi di Roman che fredda Provedel con un preciso sinistro. Al 27’ il Prato sfiora il raddoppio ma Lanini trova soltanto l’esterno della rete da ottima posizione. Ma quando i lanieri sembravano poter amministrare il vantaggio senza particolari patemi il Pisa pareggia: Arma recupera un buon pallone sull’out di destra, mette al centro per Forte che aggancia, salta secco Malomo e con un sinistro sul palo più lontano regala al Pisa un punto che fa morale e classifica, togliendo così le scorie e mettendo agli archivi una settimana tribolata.

, ,
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com