Il Prato commenta la decisione degli Ultras Ferrovia

La società ha appreso dagli organi di stampa che il Direttivo Ultras Ferrovia ha deciso di voler sospendere ogni attività di sostegno alla squadra in segno di protesta e fino a quando non ci sarà chiarezza sul futuro dell’Ac Prato 1908.

Pur rispettando la decisione e comprendendo l’amarezza per l’esito negativo delle ultime gare, il Presidente Paolo Toccafondi, insieme ai membri del comitato ed ai rappresentanti del Trust dei tifosi “Orgoglio Pratese”, tiene a precisare alcuni punti importanti sulla attuale situazione di Ac Prato, in quanto crediamo che l’interesse comune, sia lo stesso per tutte le componenti che hanno a cuore la passione per il nostro Club.

Ac Prato 1908 è da anni una delle non molte realtà sane del calcio professionistico nazionale, che è riuscita anche a sviluppare nel tempo una attività di formazione giovanile di eccellenza.

Siamo convinti che per poter superare i momenti di difficoltà, sia necessario il contributo di tutti gli attori in campo (società, squadra e tifosi).

In questo senso, le prime due componenti certamente continueranno a profondere il massimo impegno possibile, per centrare l’obbiettivo minimo che ci eravamo proposti ad inizio stagione, da qui alla fine del campionato, e che è totalmente alla portata.

Ci auguriamo comunque che questa nostra passione ed i futuri risultati della squadra generino un ripensamento nella decisione presa dai rappresentanti della nostra curva; d’altronde, quando è che si dimostra veramente l’attaccamento ai colori della propria squadra se non nei momenti di difficoltà?

prato_presentazione

In relazione alla richiesta di notizie certe sul futuro di Ac Prato 1908 da parte dei membri del gruppo, si dà evidenza che già da questa stagione, e per la prima volta nella storia ultracentenaria della società per volontà del Presidente ed azionista di maggioranza Paolo Toccafondi, il club ha iniziato un percorso tendente al coinvolgimento dei propri tifosi nella vita e nelle decisioni riguardanti il futuro del Club. Ciò si è concretizzato con la cessione ad un prezzo simbolico del 5% delle quote azionarie al trust dei tifosi (Orgoglio Pratese) e con l’ingresso di un rappresentante dello stesso nel Cda del Club.

La decisione di aderire o meno, è evidentemente una libera scelta. In questo senso pur auspicando una posizione diversa, abbiamo preso atto della decisione del direttivo del gruppo Ferrovia di non partecipare direttamente alla vita del Club. Tale scelta avrebbe evidentemente consentito loro di poter avere direttamente tutte le informazioni che oggi nel comunicato reclamano.

Ciò nonostante, il Presidente Paolo Toccafondi è come sempre disponibile a fornire qualsiasi tipo di chiarimento, ovviamente se richiesto, da parte di chi ha a cuore le sorti di Ac Prato 1908 e con l’occasione, ribadisce come già avvenuto più volte in passato la totale disponibilità a valutare l’esistenza di seri e fondati progetti alternativi all’attuale gestione che da ben 37 anni garantisce alla città e ai propri sostenitori la permanenza del Club nel calcio professionistico nazionale.

Fonte: acprato.it

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com