Juventus-Fiorentina, le pagelle dei viola

La Fiorentina è sconfitta a Torino per 2-1. I viola soffrono le pene dell’inferno nel primo tempo e vanno sotto grazie al gol di Bonucci. Nella ripresa arriva il pareggio di Jovetic, ma una disattenzione difensiva consente a Matri di trovare la rete del definitivo 2-1. Bene Natali, male Kharja e Cerci. Jovetic si salva. Si aggrava la posizione di Sinisa.

Boruc: 7 Nel primo tempo sventa almeno in tre circostanze. Si supera su Pepe chiudendolo in maniera decisiva prima che calci in porta per due volte.

 

Pasqual: 5.5 Sulla fascia soffre troppo e non spinge come dovrebbe. Si riprende nella ripresa, ma non è sufficiente.

 

Gamberini: 5.5 Soffre in difesa, soprattutto per 45 minuti. Gioca meglio nella ripresa, ma sul gol del raddoppio ha anche lui delle responsabilità.

 

Natali: 6.5 Lotta in difesa e si spinge anche in avanti ad impostare la manovra, l’unico a reggere l’urto bianconero nella prima frazione.

 

De Silvestri: 5.5 Sulla fascia è troppo approssimativo, soprattutto quando c’è da spingere, sbaglia troppi cross, anche semplici.

 

Kharja: 5 Non convince molto, gioca al piccolo trotto. Nel primo tempo non si vede, sale nella ripresa, ma non basta. 38′ s.t. Silva: sv

 

Munari: 5.5 Meglio nella ripresa, quando va a ricoprire il ruolo di Cerci e poi torna a centrocampo a dare manforte.

 

Berhami: 6 Lotta molto, nel primo tempo va in sofferenza, meglio nella ripresa. A volte è impreciso, alla fine non negativo.

 

Cerci: 4.5 Surclassato da Chiellini per un tempo. Il voto della prima frazione vale anche per gli altri compagni di squadra, eccezion fatta per Natali e Boruc. 1′ s.t. Gilardino: 6 Innesta l’azione da cui nasce il pareggio di Jo-Jo, servirà tantissimo nelle prossime giornate.

 

Jovetic: 6.5 Il gol del pareggio, un lampo nel grigiore viola. E’ lui l’uomo più pericoloso della Fiorentina.

 

Vargas: 4 Mai in partita, eccezion fatta per il passaggio a Jo-Jo, che sigla il gol dell’1-1. 25′ s.t. Ljajic: 5.5 Troppo poco.

 

All.: Mihajlovic: 4.5 Primo tempo in balia della Juve, meglio nella ripresa, ma dopo il pareggio una disattenzione costa carissima ai gigliati. L’ultimo appello sarà contro il Genoa?

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com