Fiorentina e il mancato ritiro, il Borgo a Buggiano dice la sua

La Fiorentina è in ritiro da ieri. Un ritiro inizialmente programmato in quel di Montecatini e poi saltato a favore di Viareggio.
Tra le varie motivazioni apparse sulla stampa la difficoltà di un’intesa per il campo di Borgo a Buggiano. Sulla questione proprio la società del Borgo ha emesso una nota stampa.

“In merito alle polemiche ventilate sui motivi della mancata concessione del campo Alberto Benedetti per il ritiro dell’Acf Fiorentina , e per sgombrare il campo dal ulteriori equivoci, l’Us Borgo a Buggiano precisa che non è stato mai raggiunto nessun tipo di accordo a riguardo tra la società viola e quella azzurra. L’unica decisione, a seguito del dialogo tra il dottor Mencucci e il patron Mauro Paganelli avvenuto nella tarda serata di ieri, riguarda il diniego alla concessione del campo solamente per ragioni tecniche – come sottolinea il club borghigiano – escludendo ogni altro tipo di motivazione. Dopo la gara di campionato di domenica infatti, ieri e oggi, il terreno di gioco è stato sottoposto a opere di manutenzione per consentire la partita di domani (oggi, ndr) della Pistoiese, che giocherà al Benedetti (per squalifica dal campo). Nei giorni di giovedì e venerdì poi il Benedetti sarà sottoposto a lavori di manutenzione improrogabili e programmati da lungo periodo, già rinviati da tempo per altri impegni. Un’impossibilità all’utilizzo del campo per gli allenamenti settimanali che tocca direttamente anche la prima squadra azzurra, che infatti, dall’inizio della stagione, svolge le proprie sedute di allenamento all’impianto de La Palagina di Pieve a Nievole”.

, ,