Fiorentina, Guerini: “Non si devono contestare i Della Valle”

Le parole di Guerini dopo la gara di Cagliari. Il tecnico della Fiorentina, ha parlato della gara e della prossima stagione. Dichiarazioni interessanti sulla scelta del tecnico e su come dovrà essere costruita la Fiorentina.Guerini: Posso capire che Andrea Della Valle sia andato via. La contestazione ce l’aspettavamo, eravamo in condizioni critiche a livello fisico. Sono dispiaciuto da tifoso della Fiorentina. Da tifoso credo che queste cose non facciano bene.  Non so cosa sia accaduto tra Kharja e la Maratona, sarà abbastanza grande da assumersi le sue responsabilità. Noi avevamo esaurito tutte le nostre forze dopo Lecce, abbiamo dato tutto. Oggi da salvare c’è solo che abbiamo mantenuto la categoria. Qualche giovane è maturato, invito tutti a stare attenti a dare valutazione ai giocatori, che magari quest’anno non hanno fatto bene.  Io ho visto una parte di tifosi che ha contestato la famiglia Della Valle, ma l’altra parte dello stadio ha fischiato i contestatori. Era chiaro che oggi contestassero i giocatori, questo sì. Adesso ci sono da fare delle scelte, tra le quali quelle dell’allenatore.  Non siamo in ritardo per costruire la squadra. Non bisogna di ascoltare i tifosi, la società non deve decidere in base alle volontà della gente.  Sono venuti tutti i ragazzi oggi, tranne Ljajic e Jovetic. Non possiamo pensare che Jovetic si prenda sulle spalle le squadra. E’ giovane, non dobbiamo costruire la squadra su di lui. Poi vorrei che terminassero le polemiche di molti che si spacciano come tifosi della Fiorentina e sono sempre lì a criticare.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com