News

News dalla Toscana, dall'Italia e dall'estero

Serie A

Aggiornamenti e commenti su Empoli e Fiorentina

Serie B

Lo sguardo su Empoli, Grosseto e Livorno

Lega Pro

Le squadre toscane nella nuova Serie C unica

Editoriali

Il punto di vista delle nostre principali "penne d'autore"

Home » Fiorentina

Cognigni, così riparte la società viola

Scritto da – 22 giugno 2012 – 22:23

Al termine della riunione del Consiglio di Amministrazione di ACF Fiorentina riunitosi oggi, venerdì 22 giugno, il presidente Mario Cognigni ha così illustrato e commentato l’esito dei lavori:

“Il Consiglio d’Amministrazione della Fiorentina ha approvato la relazione del Presidente, ha preso atto della situazione economico-finanziaria del club risanata dai consistenti mezzi finanziari resi disponibili dalla proprietà e ha esaminato a largo raggio tutte le iniziative, i progetti e le novità gestionali e organizzative che, su impulso della proprietà, la Società ha messo in cantiere per ricostruire una squadra competitiva e rilanciare il ruolo del club viola nella stagione prossimamente al via.

Il Cda ha apprezzato il piano di ristrutturazione del settore sportivo, a partire dalle scelte del nuovo Direttore sportivo Daniele Pradè e del nuovo allenatore Vincenzo Montella, ai quali sono state fornite le indicazioni programmatiche e il quadro di riferimento per le loro attività di rilancio della squadra che saranno svolte in piena autonomia, ma nello spirito di continua collaborazione con tutte le componenti societarie previste dal modello organizzativo del gruppo. Sono state approvate anche la nomina di Eduardo Macia a Direttore tecnico, la nuova strutturazione del settore giovanile, che prevede un maggiore coinvolgimento dell’Amministratore Delegato Sandro Mencucci, e il rinnovo del contratto di Vincenzo Guerini. L’obiettivo è ritornare subito competitivi per le posizioni di classifica che competono alla Fiorentina e la nuova articolazione del settore sportivo viene considerata la base per una ripartenza immediata.

Le novità non si limitano al settore sportivo. E’ stata individuata anche la necessità di una revisione e ottimizzazione dell’intero organigramma societario al fine di dar seguito a tutte le iniziative e i progetti che nelle ultime settimane sono stati lanciati o rilanciati per corrispondere alle profonde esigenze di rinnovamento operativo cui è chiamata non soltanto la Fiorentina, ma l’intero calcio italiano.

Come passo necessario per ridare consistenza al progetto sportivo e a testimonianza dell’intatta capacità d’attrazione del brand Fiorentina, si sono intensificate e si stanno perfezionando le trattative per il rinnovo dei principali contratti di sponsorizzazione in essere.

A conferma dell’attenzione da sempre riservata all’esigenza di poter assistere alle partite della Fiorentina nelle migliori condizioni possibili di comodità e sicurezza, è stato approvato il progetto di ristrutturazione dello stadio. Siamo in attesa delle ultime autorizzazioni ancora mancanti per dare il via ai lavori che prevedono: l’abbattimento di alcune barriere, la costruzione dei nuovi skybox, il miglioramento delle aree di hospitality, il rifacimento del campo per destinazione, l’adeguamento dell’impianto di illuminazione. Le spese per questi miglioramenti saranno quasi interamente a carico di ACF Fiorentina. Un investimento necessario per rendere il vecchio stadio Franchi il più possibile accogliente e per esaltarne le potenzialità residue.

Il Cda di Fiorentina ha inoltre particolarmente apprezzato le iniziative che la società ha assunto negli ultimi anni, a partire dalla stipula della nuova Convenzione con il Comune, per rendere vivo lo stadio anche al di là delle partite e per sfruttarne ogni possibilità commerciale, in modo da diversificare e sviluppare ricavi utili fra l’altro a rendere la squadra sempre più competitiva. I concerti di Bruce Springsteen e Madonna sono stati in ordine di tempo soltanto gli ultimi eventi di rilevanza nazionale e internazionale permessi dalla sub-concessione dello stadio. Un grande successo per la nuova politica di pieno utilizzo del Franchi portata avanti con grande dispiego di energie dalla nostra società. E, a questo proposito, si è anche deciso di varare un vero e proprio listino dei servizi che ACF Fiorentina e Firenze Viola saranno d’ora in poi in grado di fornire a tutti i players interessati all’utilizzo dello stadio.

Tutte le iniziative della Fiorentina di oggi sono orientate allo sviluppo della Fiorentina di domani, ma anche alla rivalorizzazione della Fiorentina di ieri. È ormai in via di conclusione un accordo con Rai di portata eccezionale: stiamo acquisendo la proprietà di tutto l’archivio storico della Fiorentina, migliaia di filmati, gol, interviste, documenti relativi a partite ed eventi che hanno visto impegnata la squadra viola dagli Anni Venti ai giorni nostri. Oltre 1000 ore di trasmissioni, oggi custodite nelle teche Rai,che diventeranno patrimonio della società, saranno messe a disposizione dei nostri tifosi attraverso Viola Channel e sfruttate commercialmente. Presto ci saranno ulteriori novità anche a proposito di Viola Channel, che si riproporrà in forme più moderne e strutturate nell’ottica di diventare col tempo un vero e proprio canale tematico fruibile sui New media.

Ma l’attività della Fiorentina non si limita alle problematiche interne. Si è discusso in Cda anche di Financial Fair Play e delle nuove problematiche fiscali, riproposte con forza anche da alcuni recenti provvedimenti governativi, che rischiano di intaccare ulteriormente la competitività del calcio italiano a livello internazionale. Per questo è stato deciso che la Fiorentina si faccia portatrice di un’iniziativa perché tali questioni vengano affrontate con urgenza all’interno della Lega di Serie A”.