Fiorentina, continua l’incubo Franchi. Passa anche il Sassuolo

Il 2014 al “Franchi” dei tifosi viola sembra una di quelle serie TV in cui tutto va storto. “Uno stadio da incubo”, anche il Sassuolo passa a Firenze nonostante la tardiva risposta dei viola che, sotto di tre reti per due volte sullo 0-3 e sull’1-4, hanno perfino rischiato di pareggiare.

La cronaca della partita è da incubo per i viola. Primi venti minuti senza particolari azioni – un tiro per parte poi un sinistro di Cuadrado – prima dello show di Berardi. Si parte dagli undici metri per un rigore, contestato da Borja. Ci prova Matri a pareggiare, seguito dall’estro del colombiano viola ma la difesa fiorentina è in affanno costante. Al 32′ arriva il raddoppio di Berardi, al 39′ arrivano i fischi del Franchi quando la palla si stampa sulla traversa a Rosati battuto. E’ il prologo alla clamorosa tripletta dell’attaccante emiliano che arriva un minuto dopo grazie a un errore da 4 in pagella di Rodriguez.

In apertura di ripresa Gonzalo va a segno, anche lui dal dischetto, ma la Fiorentina è poca cosa. Ci vuole il 4-1 di Sansone per svegliare la squadra di Montella. Il Franchi è deluso, entra però Pepito Rossi che rianima i tifosi e il gioco. Suo è il 2-4 che riapre i giochi. Il 3-4 di Cuadrado sembra aver riportato entusiasmo.

I viola ci credono, nel finale non mancano le occasioni. Il gioco però è chiaro, i gigliati tentano le conclusioni anche da lontano mentre il Sassuolo cerca di perdere tempo in ogni modo. Il finale è rovente quando Berardi non esce per crampi e si ferma sulla linea di gioco. Tentata rissa da parte della panchina del Sassuolo.
Al primo di recupero miracolo di Pegolo su Savic, al secondo un gol annullato (giustamente) a Borja. Fiorentina ancora con la bocca amara. L’unica nota positiva è Pepito… sguardo all’anno nuovo.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com