La Fiorentina non impara mai: da 2-0 a 2-2 col Torino

La Fiorentina si fa rimontare ancora una volta un doppio vantaggio ed esce dal Franchi con un deludente 2-2 contro un Torino poco ispirato. Nel primo tempo segnano Saponara e Kalinic, nella ripresa Belotti realizza una doppietta e sbaglia un rigore.

Paulo Sousa schiera Tatarusanu in porta, Salcedo, Gonzalo, Astori e Sanchez in difesa, Badelj e Borja Valero in mediana, Chiesa, Saponara e Tello sulla trequarti e Kalinic centravanti. Per l’ex fantasista dell’Empoli è la prima dall’inizio con la maglia viola.

Dopo otto minuti è proprio Saponara a portare in vantaggio la Fiorentina, ribattendo in rete da breve distanza dopo che Hart aveva respinto una conclusione di Borja Valero.

Al quarto d’ora Kalinic ha l’occasione di raddoppiare grazie ad un errore di Ajeti, che liscia il pallone e lascia il croato libero di arrivare a tu per tu con Hart, che però devia in corner la conclusione del numero nove viola.

La Fiorentina va ancora vicina al raddoppio al 33’, prima con Tello, che si fa respingere il tiro da Hart, poi con Kalinic, che raccoglie la respinta, mette a sedere il portiere, ma spara alto.

Kalinic si fa perdonare cinque minuti dopo segnando di testa su calcio d’angolo il gol del 2-0.

La ripresa inizia con gli stessi 22 in campo e ancora con i viola a tenere le redini della partita. Saponara nei primi minuti fa tremare Hart con un diagonale che sfiora il secondo palo.

Al 60’ il Torino ha l’occasione per riportarsi in partita con un calcio di rigore causato da un ingenuo fallo da dietro di Salcedo, ma Belotti dal dischetto colpisce la parte alta della traversa.

L’attaccante della Nazionale si fa perdonare quattro minuti dopo segnando il gol del 2-1, di testa da posizione ravvicinatissima.

A cinque minuti dalla fine ancora Belotti completa la rimonta con una conclusione ravvicinata, dopo che la Fiorentina non era riuscita a spazzare il pallone dalla propria area: 2-2.

Al 90’ Maxi Olivera, subentrato a Tello, rischia il gol con un cross che sfiora l’incrocio dei pali.

E’ l’ultima occasione della partita, la Fiorentina si fa recuperare ancora una volta, ora è a 41 punti, all’ottavo posto, a sette lunghezze dall’Europa League.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com