Crollo viola, poker del Verona al Franchi

La Fiorentina cade in modo roboante in casa contro il Verona: 1-4 il risultato finale, con le reti di Vukovic, Kean (doppietta) e Ferrari per gli ospiti e il gol di Gil Dias per i viola.

Pioli schiera l’undici classico, con Thereau che rientra nel tridente d’attacco.

La Fiorentina va subito vicinissima al vantaggio con Simeone, dopo che il Verona aveva perso pericolosamente un pallone in area, ma il tiro dell’argentino è respinto da Caracciolo a portiere battuto.

Il Verona si porta in vantaggio al minuto 10, con un colpo di testa del neoacquisto Vukovic su cross di Romulo, e raddoppia al 20’ con un tiro ravvicinato di Kean, bravo ad approfittare dell’assist di Matos, arrivato al termine di un’azione solitaria del brasiliano.

I viola tornano pericolosi solo poco dopo la mezz’ora con un sinistro dal limite di Simeone che finisce appena sopra la traversa.

Pioli nell’intervallo fa entrare Saponara e Gil Dias al posto di Benassi e Thereau, ma la ripresa inizia in maniera traumatica per la Fiorentina, che prima colpisce il palo con Chiesa e poi sul contropiede prende gol da Kean, lasciato libero in mezzo all’area.

I viola accorciano le distanze all’ottavo grazie ai due nuovi entrati: Gil Dias trova in fatti il gol su cross di Saponara.

L’illusione dura però solo due minuti, poi un errore in area di Laurini lascia Ferrari libero di segnare il quarto gol degli ospiti da posizione ravvicinata.

Al 25’ traversa di Badelj con un tiro dal limite e pochi minuti dopo ancora Gil Dias impensierisce Nicolas con un tiro dalla distanza, su cui il portiere arriva in tuffo per deviare in corner.

I viola restano dunque a quota 28 punti, che la posizione all’undicesimo posto in classifica.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com