Livorno, cantiere aperto

E’ un cantiere aperto il Livorno che questi giorni sta ultimando la sua preparazione nella verde Umbria, molte ancora le incertezze sull’organico che andrà ad affrontare la stagione ormai incombente. Mister Novellino si dichiara soddisfatto del lavoro fino a qui svolto che vede tra l’altro la compagine labronica forte di un 47-0 nel suo carnet per quanto riguarda le reti fatte e subite che, seppur ottenuto contro compagini di relativa caratura è in ogni caso un buon viatico in attesa di test più probanti. Le spine che fino a qui affliggono mister “Monzon” sono le non ancora definite trattative di Surraco e D’Alessandro ritenuti da Novellino, o almeno uno dei due, fondamentali per il suo gioco.

Ma iniziando dai reparti vediamo la situazione tenendo conto che per disaccordo societario e disciplinare sono fuori rosa e comunque sul mercato il portiere De Lucia ed il difensore Perticone. Quindi con l’arrivo del portiere labronico Bardi dall’Inter la porta verrà difesa dallo stesso Bardi o da Mazzoni altro livornese doc, decisione che verrà presa in seguito dal mister, comunque motivo di orgoglio e potrebbe essere anche un record che a giocarsi il posto siano due estremi difensori con gli stessi natali, il terzo portiere sarà Barbetta. Per il reparto arretrato non dovrebbero esserci problemi visto che sono disponibili Salviato, Bernardini, Knezevic, Miglionico, Lambrughi, Pieri, Di Bella; centrocampo che dopo le defezioni di Iori, Barusso, Parravicini viene abbastanza rinnovato con l’arrivo di Filkor dalla Triestina, la scommessa Barone dopo un’anno di completa immobilità per l’ex campione del mondo, e il francesino Genevier autore di una grande stagione, lo ricordiamo nel Pisa di Ventura, poi poco utilizzato lo scorso anno a Siena, oltre alle riconferme di Schiattarella e dell’austriaco Prutsch.

C’è abbondanza nel reparto offensivo dove troviamo il rientrante Volpe, il confermato Belinghieri, le punte centrali Galabinov, Cellerino, Volpato, l’arrivo dall’Inter del labronico doc Dell’Agnello capocannoniere al torneo di Viareggio, oltre al brasiliano Paulinho autore di ben 24 reti nel campionato di lega Pro Uno a Sorrento e per il quale il mister stravede; certamente qualcuno dovrà essere ceduto dopo gli addii di Tavano e Danilevicius approdati rispettivamente all’Empoli ed alla Juve Stabia, pertanto avversari nel torneo che andrà ad iniziare e del quale gia conosciamo il calendario, non bello in partenza perchè vedrà subito gli amaranto in trasferta in quel di Capo Rizzuto contro il Crotone e pochi giorni dopo in notturna al Picchi contro la favoritissima Sampdoria, proseguendo la domenica 4 settembre di nuovo all’Ardenza contro la matricola Nocerina seguendo poi la trasferta di Varese. Inizio non troppo favorevole ma che dirà subito di che pasta sarà fatto questo nuovo Livorno.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com