Il derby sorride alla Robur, piangono gli amaranto al 94esimo

Prima vittoria casalinga stagionale per la Robur Siena, questo il commento di Federico Trani: “E’ un’emozione indescrivile, anche per come è arrivata questa vittoria e per l’avversario che avevamo di fronte. Dobbiamo essere bravi a sfruttare il momento, anche perché ci sono partite dove crei molto e non raccogli. Alcuni episodi possono cambiare la stagione, come il rigore sbagliato e il gol segnato all’ultimo. Siamo veramente molto soddisfatti per la partita di oggi. E’ un grandissimo risultato, arrivato nel momento giusto”.

Queste le riflessioni di mister Giovanni Colella: “Anche se non avessimo vinto sarei stato soddisfatto per la grande prova dei ragazzi. Abbiamo dato fondo a tutte le energie ed è una vittoria che va aldilà dei tre punti. La consapevolezza dei propri mezzi porta al coraggio, alle giocate, all’intensità, ed è fondamentale. Ad agosto dissi che ci saremmo presi una grande responsabilità non forzando i tempi della preparazione, pensando a tutta la stagione e non solo all’inizio”.

Infine le parole dell’uomo-partita, Federico Gentile: “Sono stato bravo e fortunato nel gol. E’ una vittoria meritata, perchè abbiamo affrontato la partita nella maniera giusta. Il gol? Pensavo fosse più semplice, poi ho visto lo specchio chiuso e ho messo tutto l’impegno per segnare. Lo dedico alla mia famiglia, a mio figlio Leonardo, a tutto il popolo senese perché dopo tutte le difficoltà ci meritiamo queto successo. Nelle grandi squadre la differenza la fa chi non gioca, qua ci sono tanti ragazzi che danno il massimo anche se non scendono in campo. A livello morale questa vittoria ci da una marcia in più”.

Post gara di Siena per mister Claudio Foscarini: “Dopo un buon primo tempo gocato con personalità, siamo calati nella ripresa dve abbiamo avuto un calo. Ci manca continuità di risultati, questo non è il modo di crescere. Dobbiamo avere un rendimento più costante ed imparare a reagire nei momenti difficili”. Il tecnico amaranto continua: “Nelle parti finali delle partite abbiamo perso troppi punti. Non possiamo permettere che al 94′ un giocatore trovi lo spazio per tirare in porta con facilità. Siamo stati troppo remissivi e timorosi.  Non possiamo subire così ed inoltre dobbiamo essere meno egoisti e giocare più pa squadra”.

ROBUR SIENA: Moschin, Panariello, Stankevicius, Bordi; Rondanini (15’st Grillo), Vassallo (26’st Gentile), Doninelli, Firenze, Iapichino (33’st Masullo); Marotta, Mendicino. All. Colella. A disp. Ivanov, Romagnoli, Ghinassi, Guerri, Bunino, D’Ambrosio, Lucarini, Filipovic, Secondo.

LIVORNO: Mazzoni, Borghese, Gasbarro, Marchi (29’st Morelli), Ferchichi (40’st Bergvold), Maritato, Gonnelli, Venitucci (44’pt Jelenic), Giandonato, Rossini, Murilo. All. Foscarini. A disp. Romboli, Falcone, Lambrughi, Diolaiti, Dell’Agnello, Ettajani.

Arbitro: Forneau di Roma 1. Assistenti: Mohtar di Lecco e Cartaino di Pavia.

Marcatori: 50’st Gentile

,
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com