Mazzoni aspetta il derby da ex: “Arezzo squadra difficile da affrontare”

Conferenza stampa per il portiere labronico, ex Arezzo, Luca Mazzoni: “Se qualcuno pensava di vincere il campionato a mani basse solo perché ci chiamiamo Livorno, si sbagliava. Dobbiamo tutti smettere di pensare che sia uno smacco per il Livorno giocare in Lega Pro. Ci sono tante piazze importanti che giocano questa categoria come Catania, Messina, Cremonese, Foggia, Parma, Modena. Noi siamo una buona squadra che però può incontrare delle difficoltà, come in questo momento”. L’analisi del portiere labronico sul campionato del Livorno prosegue: “E’ la terza volta che prendiamo gol nel finale: è successo ad Olbia, con la Lucchese e Domenica scorsa. Per questo a fine gara a Siena ero molto arrabbiato. Non possiamo subire una rete da un nostro possesso palla. Con qualche punto in più, pensando solo a queste gare, saremmo a ridosso dell’Alessandria che sta facendo cose straordinarie. Io verifico l’impegno dei miei compagni negli allenamenti e quello non manca mai. Possiamo e dobbiamo migliorare molto”.

Abbiamo avuto tante assenze e di livello come: Vantaggiato, Cellini, Toninelli, Bergvold e Jelenic. E’ evidente che possiamo fare di più, ma la classifica è rimediabile. Non dobbiamo impaurirci. Dobbiamo essere più sicuri dei nostri mezzi e non timorosi”. Sull’ambiente: “Il tifoso amaranto non può essere contento. Siamo retrocessi due volte in tre anni. Ora spetta a noi trascinare il pubblico dalla nostra parte”.
Infine sulla gara di Lunedì sera: “L’Arezzo è una squadra difficile da affrontare. Sicuramente una delle migliori formazioni del girone. Sono una squadra di qualità, specialmente a centrocampo ed in attacco”.

da livornocalcio.it

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com