Carrarese, Corrent stregato da Sottili: “Un vero perfezionista”

Nicola Corrent

Nicola Corrent, uno dei leader della Carrarese neopromossa in Prima Divisione, fa il punto sul momento della squadra a meno di tre settimane dall’inizio del campionato. Il centrocampista si dice conquistato da Stefano Sottili, che definisce «un vero perfezionista», e svela i suoi progetti per la Carrarese: «quest’anno pensiamo alla salvezza, ma al prossimo voglio la promozione».

Il momento – Dopo le fatiche della scorsa settimana e tre giorni di riposo, questa mattina si riapriranno i cancelli del centro sportivo di Luni. A poche ore dalla ripresa degli allenamenti Nicola Corrent promuovere il percorso fin qui compiuto dalla Carrarese: «Stiamo lavorando per gradi. Il nostro obiettivo è arrivare pronti all’appuntamento del 4 settembre in campionato contro la Cremonese, impegno che conta al cento per cento, visto che ci saranno tre punti in palio. Abbiamo mantenuto l’ossatura dell’anno scorso. Ci conosciamo bene fra di noi. La cosa più importante sarà l’inserimento dei giovani che dovrà avvenire il più velocemente possibile. Peccato per l’infortunio che ha bloccato Belcastro, ma è bastata la sua prima settimana con noi per capire che si tratta di un buon giocatore. Darà sicuramente il suo contributo, come tutti gli altri ragazzi che si stanno proponendo con entusiasmo e generosità. Ora dobbiamo continuare a lavorare con impegno. Il mister ci chiede di crescere in intensità, e nella velocità di pensiero in campo».

La coppa Italia –  Intanto sono andate in archivio le prime due uscite ufficiali contro Barletta e Reggina. «Che vanno interpretate sicuramente in maniera positiva. Abbiamo affrontato squadre più forti di noi sia in esperienza che in qualità tecniche, visto che il Barletta è stato costruito per vincere il campionato e la Reggina è in serie B. Poi eravamo fuori casa. In entrambi i casi abbiamo sofferto nell’approccio iniziale alle gare. Siamo partiti troppo timorosi, ma poi siamo sempre cresciuti sia nella tenuta che nelle trame di gioco. A Reggio Calabria avremmo addirittura meritato il pareggio per le occasioni costruite».

Piena fiducia nel tecnico – Il nuovo corso targato Sottili piace a Corrent. «Il mister è un perfezionista. Il suo approccio col gruppo è stato ottimo. Sottili parla parecchio con noi giocatori e poi, cosa importantissima, è molto preparato sotto il profilo tecnico-tattico. Durante la settimana è estremamente meticoloso, non lascia nulla al caso. Con lui lavoriamo molto sui movimenti e sui concetti fondamentali della partita».

Il futuro è azzurro –  Il regista, che torna in C1 dopo averla lasciata con una retrocessione a Lecco nel 2009-10, parla dei suoi obiettivi personali che vanno di pari passo con quelli della Carrarese. «Voglio ripetere la bella stagione dell’anno scorso, mantenendo una continuità di rendimento elevata. L’importante è non accontentarsi mai. Io sono abituato a dare sempre il massimo, perché questo è il mio modo di essere. Quando quest’estate ho rinnovato con la Carrarese, ho firmato un biennale. L’ho detto anche al direttore Ricci: quest’anno rimango per la salvezza e il prossimo per raggiungere la promozione. Questo è l’obiettivo che mi sono posto».

Infermeria. Ieri Sacha Cori è stato operato al setto nasale. La sua presenza a Cremona per la prima di campionato non è in discussione. Nei prossimi giorni Belcastro verrà sottoposto ad un’ecografia di controllo per valutare le condizioni dello stiramento. In caso di esito ok il giocatore potrà riprendere a lavorare con la palla.

Amichevoli. Domani pomeriggio ad Aulla la Carrarese giocherà una partitella contro la squadra locale dell’Aullese, neopromossa in Prima Categoria e alla sua prima uscita stagionale. La società ha inoltre fissato un’amichevole per domenica contro la Reggiana. Fischio d’inizio alle ore 18 al Giglio di Reggio Emilia.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com