Carrarese, Borghini: “Questa vittoria è per le vittime dell’alluvione”

Stefano Sottili (allenatore Carrarese): «Una bella vittoria e un rotondo 3-0, frutto di una prova perfetta anche sotto l’aspetto caratteriale, visto che quando abbiamo sofferto la squadra ha saputo soffrire tutta insieme e poi siamo stati lucidi nel chiudere la gara. Il nostro secondo posto in classifica? Abbiamo sette punti sulla quintultima posizione. Il nostro obiettivo, anche in ordine cronologico, rimane la salvezza. Prima puntiamo ad arrivare a quota 42, dopodiché possiamo anche alzare l’asticella. Siamo secondi in classifica, ma paradossalmente abbiamo troppi pochi punti per fare voli pindarici. L’ordine categorico è do tenere i piedi per terra, perché questo campionato è duro , lungo e difficile. Di sicuro ci toglieremo delle belle soddisfazioni insieme ai nostri tifosi». E sulla tripletta di Orlandi il mister scherza: «Gli sono sbattuti addosso tre palloni. Battute a parte, sono contento per lui. Le sue prestazioni stanno crescendo ed è stato bravo a farsi trovare pronto».

 

Emanuele Orlandi (centrocampista Carrarese): «Una giornata splendida. Sono contento per me, ma soprattutto per la Carrarese che sta continuando a volare e sta facendo qualcosa di straordinario. E’ una bella soddisfazione. Non avevo mai segnato una tripletta tra i professionisti e questa partita la porterò per sempre nel cuore. Sapevamo benissimo di andare ad affrontare un avversario difficile, con tanti giocatori di categoria superiore, ma ci abbiamo messo la cattiveria giusta e siamo stati cinici sotto porta. Senza il punto di penalizzazione saremmo stati addirittura primi, ma è meglio non pensarci. Il nostro obiettivo rimane la salvezza, ma vittorie così, come del resto quella contro lo Spezia, sono soddisfazioni enormi». Un dedica alla fidanzata: «Quando ho esultato, ho mandato un bacio verso la tribuna per lei che era presente a Piacenza».

Timothy Nocchi (portiere Carrarese): «Sto vivendo un momento incredibile. Contro lo Spezia è stato magico, a Piacenza anche, perché abbiamo battuto una compagine fortissima. Devo ringraziare Maurizio Rollandi (preparatore dei portieri ndc) e Massimo Gazzoli, perché mi hanno caricato al punto giusto. Non è facile rimpiazzare un portiere come Massimo, ma è grazie a lui se sto giocando bene. Mi sta vicino ogni allenamento con consigli davvero preziosi».

Andrea Borghini (ad Carrarese): «Questa è una vittoria davvero speciale che vogliamo dedicare a tutte le vittime dell’alluvione. La vittoria di Piacenza è per tutte le vittime di questa catastrofe e per coloro che hanno perso tutto. La Carrarese è vicina alle popolazioni di Aulla, Mulazzo, Borghetto Vara, Vernazza e Monterosso ed esprime tutta la solidarietà possibile». Sulla partita: «Anche questa volta i ragazzi sono stati straordinari. Hanno lottato e vinto con merito. Dopo quella contro lo Spezia, questa è un’altra grande impresa e testimonia che siamo una grande squadra. Adesso però guai a montarci la testa, perché dobbiamo lavorare e volare bassi. La strada per la salvezza è ancora lunga. Orlandi? Un ragazzo straordinario con qualità calcistiche ed umane fuori dal comune. Ho rivisto in tv la gara con lo Spezia e lì è stato incredibile, disputando una gara di grande sacrificio, limitando Casoli e ripartendo».

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com