Carrarese, azzurri a Latina con Makinwa

Carrarese contro Latina e cabala. Ieri pomeriggio gli azzurri sono partiti alla volta dell’Agro Pontino per l’ultima gara del 2012 prima della sosta natalizia. Dopo quattro pareggi e la vittoria sulla Nocerina, la squadra ha ritrovato entusiasmo e coraggio, ma oggi per la truppa di mister Di Costanzo saranno parecchi i nemici da affrontare. Carrarese_logo 1

Il Latina, allenato dall’ex campione di serie A Fabio Pecchia, è stato finora protagonista di una galoppata eccezionale. I laziali sono una delle rivelazioni di questa stagione, occupano la seconda posizione in classifica assieme al Pisa con 24 punti, ma potenzialmente potrebbero collocarsi ancora più in alto, tenendo conto del -1 di penalizzazione e la gara con la Paganese ancora sub judice. I neroblu solitamente adottano il 4-3-3 e al “Domenico Francioni” finora non hanno mai perso (il ruolino di marcia è di 4 vittorie e 2 pareggi). Un avversario ostico, quindi, per Corrent e compagni chiamati a sfatare più di un tabù. La gara di questo pomeriggio sarà l’ultima occasione di vincere una trasferta nel 2012. In tutto l’anno solare (comprendendo quindi la seconda parte dello scorso campionato) gli azzurri non sono ancora riusciti a conquistare i tre punti lontano dallo stadio dei Marmi: un dato pesante ed indicativo delle difficoltà che la squadra ha e sta tuttora affrontando. L’altro muro da abbattere ha un gusto decisamente più storico, perché in oltre cent’anni di vita la Carrarese Calcio 1908 non ha mai battuto i neroblu a Latina. E’ vero che i precedenti fra le due formazioni non sono numerosi, ma di occasioni ce ne sono state. Come ricorda il sito ufficiale di piazza Vittorio Veneto, il primo confronto risale all’immediato dopo-guerra, campionato di serie C 1949-50: nel Lazio la partita si concluse in parità (1-1), mentre il ritorno alla Fossa dei Leoni vide il roboante 5-2 della Carrarese. L’anno successivo altro pareggio a Latina (0-0) e altra goleada a Carrara (4-0). Dal calcio in bianco e nero si passa ai giorni nostro. Il quinto incontro tra le due squadre risale allo scorso campionato. Al Marmi la Carrarese si impose 2-0 con doppietta di Merini, mentre a Latina furono i padroni di casa a vincere 1-0 con un penalty di Fossati.

Tornando all’oggi, la Carrarese recupera la sua stella Makinwa. L’attaccante in settimana ha completamente recuperato dal dolore alla coscia e sarà regolarmente a disposizione di mister Di Costanzo che ritrova anche Piscitelli e Tognoni. Il tecnico dovrà comunque fare a meno degli squalificati Pedrelli, Venitucci e Malatesta e degli infortunati De Paola e Merini. Cinque assenze: non uno scherzo per un gruppo che solo adesso sta cominciando a rialzarsi dalle terribili difficoltà delle prime giornate. Tutto sembra portare verso la conferma del 3-4-2-1 come modulo di partenza. In porta dovremmo rivedere Piscitelli al posto di Cicioni. La fascia destra sarà nuovamente occupata da Corticchia con Orlandi a sinistra, favorito su Juan Cruz per sostituire Pedrelli. Makinwa opererà in veste di centrattacco con Belcastro e bomber Mancuso a supporto.

Probabile formazione.

CARRARESE (3-4-2-1): Piscitelli; Lanzoni, Melucci, Benassi; Corticchia, Corrent, Pestrin, Orlandi; Belcastro, Mancuso; Makinwa. A disp.: Cicioni, Alcibiade, Chella, Ciciretti, Tognoni, Juan Cruz, Margiotta. All.: Di Costanzo.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com