Tra Verona ed Empoli finisce senza reti: gli azzurri tolgono la vetta all’Hellas

L’Empoli riesce nell’impresa di riuscire a portare via dal «Bentegodi» un punto importantissimo in chiave salvezza e interrompendo la serie interna degli scaligeri che vincevano davanti dal pubblico amico da dodici partite e, per la prima volta, i gialloblù non riescono a segnare.

Per gli azzurri un punto di fondamentale importanza in chiave classifica e per certi versi insperato, che interrompe la serie negativa contraddistinta da due sconfitte pesanti e preoccupanti con Nocerina e Modena. Gara incentrata quasi esclusivamente in fase difensiva nella ricerca di contenere le iniziative di un Verona che – vista la sentenza che in serata ha nuovamente dato i 3 puntial Padova nei confronti del Torino (nella famosa partita sospesa il 4 dicembre per un guasto al sistema d’illuminazione dello stadio) – con una vittoria si sarebbe potuta proiettare in testa alla classifica.

In Cronaca- Poche novità nelle formazioni, Aglietti conferma il consueto rombo recuperando Ficagna al centro della difesa mandandolo a fare coppia con Stovini spedendo Regini e Buscè sugli esterni. Moro Perno davanti la difesa con Coppola e Ze Eduardo ai lati mentre Brugman veniva scelto come vertice alto del rombo a ispirare Tavano e Maccarone. I gialloblù si affidano il 4-3-3 con Tatchtsidis davanti la difesa con l’islandese Halffressson a sinistra e Jorginho a destra, che ispirava il tridente composto dal francese Lepillier Pichelman e Gomes. Gli scaligeri prendono subito in mano il confronto e spingono subito; il primo squillo porta la firma di Pichelman il cui diagonale sfila a lato dopo soli 3′. al 6′ grande sventola di Jorginho che obbliga Dossena a una difficile deviazione in corner. Al 9′ è ancora il portiere azzurro a smanacciare su angolo di Lepiller. Al 12′ ancora il francese con una punizione dal vertice sinistro dell’area grande trova pronto ancora il portiere azzurro che smanaccia. Al 16′ occasione colossale per i giallobù fugge Lepillier sulla sinistra mette in mezzo per Pichelmann che davanti a Dossena si coordina malissimo e conclude in maniera inguardabile graziando gli azzurri. L’Empoli prova a alleggerire la pressione dei padroni di casa con qualche verticalizzazione per Tavano e Maccarone che si dimostrano poco convinte e inconcludenti. Il tempo si chiude con una nuova occasione per i padroni di casa Dossena anticipa Pinchelman la palla capita sul destro di Jorginho che da 30 metri non riesce a inquadrare la porta. Nella ripresa Aglietti lascia Moro negli spogliatoi che aveva accusato una botta, al suo posto Guitto. Mentre Maccarone dopo soli 4′ alza bandiera bianca per un guaio al flessore al suo posto Mchelidze. La pressione dei gialloblù si intensifica, ci prova al 52’Halffresson il suo sinistro a lato. Ci prova poco dopo Brugman ma il destro dell uruguagio è sbilenco. La pressione dei veneti è martellante sospinto da un pubblico caloroso, al 62′ cross di Hallfredsson sponda di Pichelman che pesca sul secondo palo Gomez che a colpo sicuro trova Dossena che respinge da campione. Poco dopo l’attaccante gialloblù devia sul fondo il cross di Cangi da destra. Successivamente Mandorlini si gioca la carta Ferrari e Galli per Pichelman e Lepiller. Al 70′ Hallfredsson pesca Gomes lato corto dell area il destro esce di un soffio. Poco dopo è il tempo di tornare in campo per Valdifiori, dopo tre mesi e mezzo di calvario. Il verona continua a attaccare sostenuto dal caloroso pubblico del «Bentegodi» va all assalto scontrandosi con il muro azzurro, nel finale c’è il tempo per una protesta per l’intervento di Regini su Ferrari, l’arbitro la scia proseguire, per l’empoli è un pareggio di fondamentale importanza anche per il morale in vista della gara che potrebbe essere decisiva con il Gubbio che si giocherà martedì 1° maggio.

VERONA-EMPOLI 0-0

VERONA (4-3-3): Rafael, Cangi, Mareco, Maietta (13’Ceccarelli), Pugliese, Tatchtsidis, Jorginho, Hallfredsson, Lepiller (68’Galli), Pichelman (68’Ferrari), Gomez. A disp.: Frattali, Russo, Berrettoni, D’Alessandro. All.: Mandorlini.

EMPOLI (4-3-1-2): Dossena, Busce’, Ficagna, Stovini, Regini, Moro (46’Guitto), Coppola, Ze Edoardo, Brugman (72’Valdifiori), Tavano, Maccarone (49’Mchelidze). A disp.: Pelagotti, Hysaj, Gorzegno, Signorelli. All.: Aglietti.

ARBITRO: Gallione Di Alessandria. Coad. Da Crispo e Tegoni.

NOTE: Ammoniti: Gomez, Guitto, Ze Eduardo, Ceccarelli, Mchelidze, Mareco. Angoli 9-5. Rec 1+4′.

,