Azzurri il pensiero e’ rivolto al Pescara

Non c’è neanche il tempo per metabolizzare la imprevista e per certi versi immeritata sconfitta di ieri, che L’Empoli è chiamato a preparare la prossima partita. Quella di domenica per gli azzurri è il classico incontro da cinque stelle, infatti vanno a far visita al Pescara imbattuto ormai da 10 turni, e vince ormai da 5.

Tornando alla partita di ieri, gli azzurri hanno dimostrato di essere in difficoltà nelle gare interne quando gli avversari vengono a chiudersi. Le statistiche confermano questo; nelle ultime tre gare al “Castellani” sono arrivati solo 2 punti. E’ vero però che la squadra di Sarri ieri pur regalando quasi un tempo agli avversari nella ripresa ha collezionato almeno 3-4 limpide palle gol per pareggiare. In sala stampa il mister ha spiegato quali possono essere i motivi di un inizio di gara piuttosto soft ” Non vorrei che la squadra senta un eccessiva pressione, il nostro obbligo è quello di mantenere la categoria. Ci troviamo in questa posizione e ci piace rimanerci, ma se non ci riusciamo non è un dramma. Tuttavia devo dire che dopo un primo tempo difficoltoso abbiamo giocato un secondo ai nostri livelli, e anche in inferiorità numerica ci sono state occasioni per rimettere in piedi la partita”.

 

Maglia Empoli

Questa mattina la squadra è tornata a allenarsi e domani sarà già tempo di rifinitura e partenza per Pescara. Non ci sarà sicuramente Mario Rui espulso ieri per un brutto fallo su Minesso è stato squalificato come prevedibile. Per quanto concerne gli altri espulsi; è stato squalificato Calzona mentre il direttore sportivo Marcello Carli e mister Sarri sono andati in diffida.

 

Quella di domenica sarà la sfida tra due grandi ex; Gaston Brugman che ha fatto tutta la trafila delle giovanili nell’Empoli, che all’inizio della scorsa stagione non è stato rinnovato il contratto e a Pescara sta trovando la sua giusta dimensione. Mentre Daniele Croce vivrà questa partita con un particolare stato d’animo essendo un pescarese Doc ” Per me è una sorta di derby perché sono di Pescara e tifavo per i biancoazzurri quando ero piccolo. Sicuramente sarà una partita particolare per me”. Sulla partita che arriva subito dopo l’inaspettata sconfitta di ieri ” Secondo me è un bene giocare subito questo tipo di partita, ci da gli stimoli giusti per riscattarci. Ci può stare una battuta a vuoto, non è questa sconfitta a mettere in discussione due anni di lavoro”.

 

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com