L’Empoli cala il tris a Brescia e ipoteca il 2° posto

Vittoria pesantissima per L’Empoli che espugna il rigamonti di Brescia consolida il secondo posto grazie all’inaspettato pareggio del Latina fermato dalla Juve Stabia. Azzurri hanno fornito un’ottima prestazione  di alto livello, fatto di pressing sui portatori di palla avversari e attaccando gli spazi con grande velocità; al gol di Maccarone nel primo tempo ha fatto seguito il rigore trasformato da Caracciolo. Nella ripresa decisive le reti di Tavano sempre su rigore e Verdi in pieno recupero.

 

EmpoliFC_180_zps2cf10ad3 nuovo stemmaSarri conferma il consueto 4-3-1-2 schierando la formazione che ha battuto lo Spezia 7 giorni fa, sull’altra sponda il Brescia si affida al 3-5-2 che vede Sodinha e Caracciolo in avanti. Gli azzurri hanno un buon impatto nel confronto anche se i padroni di casa non stanno a guardare e provano con verticalizzazioni a evitare la difesa alta degli azzurri. La gara si mantiene godibile con la formazione di Sarri che da la sensazione di poter creare pericoli alle rondinelle. al 22′ episodio da concedere alla moviola Valdifiori pesca Verdi che viene agganciato da Di Cesare in area, per l’arbitro si può proseguire. Il gol è nell’aria e arriva al 29′ punizione di Valdifiori che pesca Maccarone solo in area controllo e tiro dell’ex sampdoria il suo destro non lascia scampo a Cragno. Poco dopo azzurri pericolosi con Verdi che chiude un azione ben giocata con un sinistro che si infrange sull’esterno della rete. i lombardi nella parte finale della prima frazioni provano a farsi pericolosi; al 34′ ci prova Benali con Bassi abile a rispondere presente. 37′ conclusione da fuori di Budel con il sinistro con palla che si perde a lato non di molto. Nel finale il Brescia trova il pareggio cross di Zambelli palla che attraversa l’area con Laurini che tocca la palla con il braccio, per l’arbitro è calcio di rigore su segnalazione del propio collaboratore di destra. Sul dischetto va Caracciolo che batte Bassi il quale aveva battezzzato l’angolo giusto. Poco dopo Sarri viene espulso per proteste. A questo punto il Brescia sembra avere l’inerzia del confronto, provvidenziale Bassi a anticipare Caracciolo la palla arriva a Sodinha che prova la conclusione che Hysaj addomestica a centro area.

 

Ripresa- Parte forte il Brescia slalom di Caracciolo al 46′ il quale mette in mezzo per Benali la sua conclusione e’ debole e Bassi la fa sua. L’Empoli non sta guardare, combinazione Croce-Tavano-Verdi il cui diagonale viene respinto dal palo con Cragno apparso fuori causa. 58′ Verdi prova a innescare ciccio Tavano che non aggancia da buona posizione. Poco dopo ci prova lo stesso Ciccio Tavano ma la sua conclusione viene smanacciata da Cragno. al 65′ rigore anche per L’Empoli con Rugani cinturato da Freddi. Tavano va sul dischetto e spiazza Cragno con grande freddezza. Brescia che non sta a guardare, si gioca le carte Kukoc e Corvia L’Empoli si difende con ordine fino a quando è costretto a giocare in 10 per l’espulsione di Laurini per doppia ammonizione, l’attacco del Brescia è tambureggiante sostenuto da un pubblico che dimostra di crederci, all 80 penetrazione di Oliveira che ha sul sinistro la palla del pareggio ma la sua conclusione viene respinta dal palo. all 87′ cross da sinistra e la conclusione di Freddi che si perde di un niente a lato. Gli azzurri non stanno a guardare nel recupero trovano il gol che chiude la contesa Verdi serve Maccarone che si invola nella metà campo del Brescia entra in area e serve Verdi che mette il punto esclamativo sulla gara. Per L’Empoli è un trionfo che avvicina al grande sogno rappresentato dalla serie A, a Brescia una grande dimostrazione di forza di una squadra che dimostra di crederci.

 

BRESCIA-EMPOLI 1-3

BRESCIA (3-5-2): Cragno, Di Cesare (50′ Freddi),  Budel, Coly,Zambelli (82’Kukoc), Finazzi (72’Corvia),  Olivera,Benali, Scaglia, Sodinha, Caracciolo. A disp.: Arcari, Lasik,  Mandorlini, Grossi, Boniotti,  Valotti, . All.: Iaconi.

EMPOLI (4-3-1-2): Bassi, Laurini, Rugani, Tonelli, Hysaj, Valdifiori (77’Ronaldo),  Signorelli, Croce (61’Eramo),  Verdi, Tavano (81’Barba), Maccarone. A disp.: Pelagotti, Martinelli, Mario Rui,  Moro, Pucciarelli, Mchedlidze. All.: Sarri.

ARBITRO: Di Bello di Brindisi. Assistenti Gava di Conegliano e Del Giovane di Albano Laziale.

29’Maccarone, 41′ Caracciolo Rig., 66′ Tavano Rig, Maccarone 93′.

NOTE: Espulso Laurini per somma di ammonizioni:  Ammoniti: Hysaj, Olivera, Benali, Laurini, Freddi, Sodinha  Angoli 9-1.  Espulso Sarri per proteste al 42′.  Rec. 1+6′

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com