Un orgoglioso Parma impone il pareggio al Castellani: E’ solo 2-2 per L’Empoli

L’Empoli non riesce a conquistare l’intera posta in palio contro il Parma, e mettere una seria ipoteca sulla salvezza. La formazione di Sarri non è riuscita ad essere continua lungo tutto l’arco del confronto, facendosi raggiungere ad un quarto d’ora dalla fine da Belfodil.

Gli azzurri dimostano di attraversare un periodo non brillante sia a livello fisico che mentale, soffrendo contro un Parma, che nonostante la grave crisi economica che attraversa la società, offre ottime prestazioni, e la gara di oggi al Castellani ha confermato questa tesi, con il vantaggio raggiunto con l’ex Lodi poco prima del 20′. L’Empoli ha avuto la forza di raggiungere il pareggio e passare in vantaggio, ma poi non ha avuto la forza di mantenere il vantaggio, non gestendo al meglio la gara.

Cronaca- Sarri si affida al consueto 4-3-1-2 la differenza rispetto a domenica scorsa è rappresentata dall’inserimento a destra di Laurini al posto di Hysaj. Il Parma si affida al 3-5-2, con Ghezzal e Coda. Dopo un buon inizio degli azzurri che frutta alcuni corner ma nulla più. Con il passar del tempo però il Parma prende le misure e al 19′ trova il vantaggio con l’ex Lodi che approfitta di un errore di Mario Rui, che nel tentativo di far scivolare la palla sul fondo si fa anticipare da Lila che rimette verso Lodi che con un diagonale di destro beffa Sepe. L’Empoli fatica a reagire, il ritmo è molto lento e compassato, il Parma ne approfitta per rendersi pericoloso in avanti. Il Solo Saponara negli azzurri crea qualche problema agli emiliani, da un suo assist da sinistra arriva il pareggio di Maccarone al 33′.  a questo punto sono gli azzurri prendono in mano la partita, con accelerazioni mettono in difficoltà il Parma, al 38′ ci prova Vecino con un diagonale che si perde a lato. Il vantaggio arriva al tramonto del primo tempo con Tonelli che raccoglie con un perfetto colpo di testa su angolo di Valdifiori.

RIPRESA- Nella prima parte della ripresa l’empoli da la sensazione di poter chiudere i conti, al 4′ Saponara dal limite dell’area libera il destro, sul quale Mirante si oppone, poi Vecino rimette per Croce che a due passi da Mirante esalta i riflessi del portiere emiliano. In questa fase gli azzurri sfondano a sinistra non riuscendo nell’ultimo passaggio. Il Parma con il passar dei minuti cresce, al 60′ Ghezzal viene chiuso da Tonelli, poi al 72′ arriva il pareggio; sventagliata da fuori di Coda che si stampa sulla traversa, poi è il neoentrato Belfodil che batte Sepe interrompendo un digiuno di un anno e mezzo. Nel finale gli azzurri si gettano in avanti, non riuscendo a trovare la zampata vincente. Per l’empoli un pareggio sicuramente deludente, ma la sconfitta del Cagliari e il pareggio del Cesena avvicina il traguardo della salvezza, anche se sarà fondamentale la gara di domenica a Bergamo contro l’Atalanta.

 

 

 

EMPOLI-PARMA 2-2

EMPOLI (4-3-1-2): Sepe: Laurini; Tonelli, Rugani; Mario Rui; Valdifiori (63’Signorelli); Vecino (77′ Zielinski); Croce; Saponara; Maccarone; Pucciarelli (82′ Tavano). A disp.: Pugliesi; Bassi; Barba; Hysaj; Somma; Diousse; Brillante; Mchedlidze. All.: Sarri.

PARMA (3-5-2): Mirante; Cassani; Costa; Feddal; Varela; Mauri; Lodi (53′ Nocerino); Lila (68′ Belfodil); Gobbi; Ghezzal; Coda. A disp.: Iacobucci; Bajza; Lucarelli; Santacroce; Erlic; Esposito; Mariga; Haraslin; Palladino; Bbroh. All.: Donadoni.

ARBITRO: Pasqua di Tivoli. Assistenti Gava di Conegliano e Passeri di Gubbio. IV Ufficiale Nicoletti di Macerata.

RETI: 19′ Lodi, 33′ Maccarone, 44′ Tonelli, 72′  Belfodil.

NOTE: Ammonito Lila. Angoli 13-3. Rec. 0’+3′. Spettatori 4000 circa.

 

 

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com