Azzurri deludenti, con il Pescara arriva un misero punticino 1-1

Era l’occasione giusta per L’Empoli per conquistare tre punti che potessero finalmente chiudere il discorso salvezza con un Pescara ultimo in classifica, incapace finora di vincere in trasferta (ad eccezione dello 0-3 a tavolino sul campo del Sassuolo), alla fine è arrivato un pareggio fra i fischi, dove sono gli adriatici a rammaricarsi per una vittoria sfumata.

Eppure le cose si erano messe bene con il vantaggio firmato da El Kaddouri in apertura del confronto, che faceva presagire finalmente ad una giornata serena per gli azzurri, invece hanno evidenziato grande fragilità esponendosi troppo alle verticalizzazione di un Pescara tutt’altro che irresistibile, finendo per giocare con poca lucidità ed intensità facendosi prima raggiungere e poi rischiando a più riprese il sorpasso degli abruzzesi.

 

 

EMPOLI-PESCARA 1-1

EMPOLI (4-3-1-2): Skorupski, Laurini, Veseli,Barba, Pasqual, Tello, Buchel (70′ Diousse), Croce, El Kaddouri, Thiam (83′ Mchedlidze), Marilungo (61′ Pucciarelli). A disp.: Pelagotti, Zambelli, Di Marco, Bellusci, Costa, Mauri,  Zajc, Tello, Maccarone, Mchedidze. All. Martusciello.

PESCARA (4-3-2-1): Fiorillo, Zampano, Bovo, Campagnaro, Biraghi, Memushaj, Muntari (61′ Bruno), Coulibaly (67′ Verre) Bahebech (35′ Brugman), Benali, Caprari. A disp.: Bizzarri, Crescenzi, Coda, Fornasier, Bruno, Verre, Milicevic, Kostanos, Cerri, Mitrita, Muric. All. Zeman.

ARBITRO: Tagliavento di Terni

RETI: 9′ El Kaddouri, 31′ Caprari.

NOTE: Ammoniti: Campagnaro, Bovo, Krunic, Buchel. Angoli 3-3. Rec. 2’+.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com