Viareggio e Ascoli non si fanno male, finisce senza reti al Pini

Il Viareggio pareggia a reti inviolate ai “Pini” con l’Ascoli, ma si intravede nel gioco la mano del nuovo tecnico Cristiano Lucarelli, che sta forgiando la squadra e infondendo fiducia alle zebre.

Viareggio (immagini da esperiaviareggio.it)Nel primo tempo in particolare si sono visti parecchi miglioramenti specie nelle geometrie e trame di gioco con la palla a terra e con gli schemi tante volte provati in allenamento. Poi la fatica si è fatta sentire. Da segnalare una novità del nuovo corso: la seduta defatigante di allenamento al termine del match, con gli atleti che si sono fermati in campo sotto lo sguardo vigile dell’allenatore ex Perugia.

Il mediano Samuele Pizza è rimasto in panchina per scelta tecnica, al suo posto è sceso in campo nell’undici iniziale Galassi. La fascia di capitano è stata indossata nell’occasione da Fabio Lamorte. Si è rivelata positiva la proposizione di Vannucchi in attacco, con De Vena e Gerevini a dar manforte sugli esterni.

All’inizio è De Vena a cercare in più occasioni la strada per il vantaggio, ma il portiere marchigiano non si lascia beffare. Scicchitano è abile, in seguito, a salvare su Della Latta. Buona la prestazione di Galassi, che si fa vedere spesso in avanti e che, al 39′, ha la sua occasione migliore con una conclusione dal limite che finisce per poco fuori.

Al 42′ non si fa attendere la reazione dell’Ascoli con Tripoli che però sparacchia alto. Al 45′ gran parata di Gazzoli che interviene su Falzerano, ponendo fine a un’azione corale dei marchigiani e salva il risultato. Si va negli spogliatoi sullo 0-0, risultato destinato a non mutare nella ripresa.

All’8′ l’Ascoli getta alle ortiche la più significativa e nitida occasione del match. Lamorte ha un contatto con Pestrin in area, l’arbitro decreta il rigore per gli ospiti, ma dagli undici metri Vegnaduzzo sbaglia.

All’11 tenta Peverelli una conclusione, al 15′ Russo salva su Rosafio lanciato a rete. Nove minuti più tardi Flazerano cerca di sorprendere Gazzoli con una discreta staffilata.

Negli ultimi venti minuti di gara il Viareggio, a corto di energie, arretra il baricentro e punta sulla difesa del pari, un risultato da cui ripartire in vista della prossima gara di campionato, sabato prossimo in quel di Barletta, dove il Viareggio, ancora a digiuno di vittorie nella presente stagione, andrà per far bene.

Esperia Viareggio-Ascoli: 0-0

ESPERIA VIAREGGIO (4-3-3) : Gazzoli; Falasco ( 23’st Marongiu), Conson, Lamorte, Peverelli; Della Latta ( 30’st Pizza), Gemignani ( 14’st Rosafio), Galassi; De Vena, Vannucchi, Gerevini. A disp: Fontanelli, Mancini, Fabiani, Pirone. All.: Lucarelli

ASCOLI (4-3-3) : Russo ; Giacomini, Scognamillo, Schiavino, Scalise; Scicchitano (10’st Gandelli), Pestrin, Capece (33’st Gragnoli); Tripoli, Vegnaduzzo (27’st Gragnoli), Flazerano. A disp: Pazzagli, Massei, Grilli,Storani. All.: Vallesi.

ARBITRO: Morreale di Roma

NOTE: terreno scivoloso. Ammoniti: Falasco, Gemignani, Gazzoli, Della Latta, Gerevini. Angoli: 4-3. Recupero: 1’pt, 3’st. Spettatori: 600 circa

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com