Lega Pro, i risultati del Consiglio Direttivo

Si è tenuto ieri, presso la sede della Lega Pro a Firenze,  il Consiglio Direttivo.

Tra i vari temi all’ordine del giorno, è stato analizzato il comunicato ufficiale delle norme di iscrizione al campionato che ricalca quello del 27 aprile scorso del Consiglio Federale  con alcune integrazioni. A partire dal codice etico: le società sportive sono obbligate a richiedere a tutti i tesserati l’accettazione del codice etico della Lega Pro, e l’impegno degli stessi ad accettare le relative prescrizioni.

Inoltre, i club, una volta ottenuta l’ammissione al campionato professionistico di Lega Pro, sono tenuti a depositare le informazioni finanziarie previsionali (budget), su base trimestrale. Un’altra nota integrativa riguarda il bilancio sciale che è generalmente inteso come “modello di rendicontazione degli effetti sociali dell’attività aziendale e riguarda l’aspetto umano (risorse, qualità, etica ecc.), l’aspetto ambientale (sicurezza, impianti sportivi ecc.), l’impatto sul territorio (attività di aggregazione, diffusione di valori dello sport ecc).

E’ stato inoltre approvato dal Consiglio Direttivo la linea strategica di valorizzazione dei giovani con il regolamento del loro impiego e il minutaggio, che ha portato risultati positivi. E’ stato anche deciso che, nella prossima Assemblea di Lega, che si terrà nel mese di agosto, il 50% di quanto riveniente dalla Legge Melandri sia destinato ai club che utilizzano i giovani.

Il documento sarà poi inviato in Federazione per un confronto nel merito.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com