Lucchese, la sorte nei mani dei soci dopo la scadenza della ricapitalizzazione

Alla mezzanotte di venerdì 27 gennaio è ufficialmente scaduto il termine per la ricapitalizzazione delle quote detenute da Andrea Bacci (54% Coam srl e 33% a titolo personale. L’imprenditore fiorentino, però, non si è fatto vivo, nè tantomeno ha ricapitalizzato e dunque dopo tre anni e mezzo esce mestamente di scena. Ora la sorte della gloriosa Pantera è nelle mani dei soci lucchesi, i quali hanno garantito la copertura dei debiti (450mila euro) entro l termine previsto di un mese.

continua su NoiTv

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com