Matteini: “Se rimango nel Brunei divento matto”

Davide Matteini la storia di  una ex promessa del calcio toscano e non solo (non totalmente mantenute) ricca di esperienze e episodi decisamente originali.

calciotoscano logoClasse ’82 con un passato in Livorno Empoli (nel cuore dei tifosi azzurri per aver segnato un gol alla fiorentina), poi Parma, Pescara e un lungo percorso in molte altre squadre in un lungo peregrinare tra serie A e serie B.

La sua storia recente; esperienza di due anni con la maglia della Reggiana con un gol segnato al Pisa, con colorita esultanza che fece poco piacere alla curva nord (cuore pulsante del tifo neroazzurro). Quella con gli emiliani sembrava la sua ultima esperienza calcistica vista la sua comparsa a “Uomini e Donne” nel settembre scorso. Ma poi all’improvviso la chiamata del Tuttocuoio, compagine che ha fatto la sua comparsa nei professionisti per la prima volta. Dopo due settimane di allenamenti sotto la guida di mister Alvini e dei suoi collaborator,i è arrivato il suo ingresso in campo e anche il suo primo gol ai primi di ottobre sul campo del Martina Franca. Sembrava per lui la collocazione giusta; piccola realtà una squadra che è un gruppo compatto (come evidenziato nell’esultanza in occasione del gol vittoria con il Poggibonsi a pochi giorni dalla scomparsa di sua madre). Il suo contributo che diventava importante per una piccola società che cerca di sbarcare il lunario tra mille difficoltà contro città molto grandi dai mezzi economici di gran lunga superiori ai suoi.

La Proposta indecente- Poi arriva questa proposta che arriva da un paese lontano che molti di noi faticano a localizzare a mente. Il Brunei; proprio una settimana fa l’attaccante ex Livorno e Empoli fa il suo annuncio a squadra e società, è una sorta di fulmine a ciel sereno. Proposta che era arrivata tramite un amico Simone Quintieri che spesso andava in quel paese, e che aveva fatto avere il dvd dei suoi gol al patron del TVMM, unica compagine del sultanato che partecipa al campionato di Singapore. Sabato la partenza per il sud-est asiatico ma la permenenza è stata molto breve.

Il ritorno a casa- “Se rimango qui impazzisco…. qui le persone vogliono sentirsi dire quello che vogliono. Qui non c’è vita pregano dalla mattina alla sera… per un occidentale è molto difficile ambientarsi”. Ti sei pentito di questa scelta? ” No perchè secondo me era giusto provare? E ora? ” Torno a casa e vedo se c’è qualche possibilità in qualche squadra di Lega Pro”.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com