Un pari stretto ai granata in quel di Piacenza

Alla fine esce solo un pari dalla serata umida al Garilli, che in fin dei conti è più una vittoria sfuggita che un pareggio da incorniciare. Nessun dramma, ci mancherebbe, perché il punticino serve comunque a muovere la classifica e ad allungare la serie positiva, tuttavia, per quanto si è visto, il Pontedera ha confermato di essere nettamente superiore alla cenerentola Pro Piacenza, ma stavolta è mancato il colpo del ko. Così, malgrado una forte supremazia territoriale e un possesso di palla persino schiacciante, i granata sono mancati in fase conclusiva, anche a causa della serata non eccezionale di Grassi (che si è acceso a tratti), ma anche di Settembrini e Bartolomei, meno lucidi del solito. Della Latta ha provato, con molto impegno, a sostituire Andrea Caponi e tutto sommato ha giocato un buon match, chiudendolo addirittura da centravanti quando Indiani ha provato a vincerla inserendo Cesaretti largo a sinistra e retrocedendo Grassi di qualche metro. Purtroppo senza risultati eclatanti.

La partita iniziava malissimo e i granata, andavano subito sotto ma la cosa non ci allarmava alla luce delle ultime rimonte casalinghe. Era Matteassi, di gran lunga il migliore dei piacentini, a sfruttare al meglio un fuorigioco mal applicato dalla difesa in libera uscita. Il vantaggio rossonero però serviva a scacciare un certo torpore dei granata, che iniziavano a giocare alzando il ritmo e soprattutto il baricentro. Al 24′ il pari con Disanto, ai primo centro stagionale, che girava di volo in rete una corta respinta della difesa locale dopo cross di Grassi. Il Pontedera continuava a spingere, forse nel suo momento migliore, sfiorando il vantaggio al 30′ con Della Latta, ma la voleè a botta sicura veniva respinta sulla linea da Bini.

Ripresa e Pontedera costantemente nella metà campo emiliana, ma la manovra trovava pochi sbocchi. Ci provava Grassi su punizione al 61′ ma Alfonso si opponeva in qualche modo, mentre la palla più nitida capitava al 74′ sui piedi di Cesaretti (dopo svarione difensivo rossonero) ma l’ex Frosinone calciava su Alfonso in uscita. L’ultimo sussulto lo regalava Bartolomei, con una conclusione ancora respinta dal portiere ospite. L’operazione rimonta, stavolta, rimaneva incompiuta

PRO PIACENZA – Alfonso, Rieti, Castellana, Silva, Schiavini, Bini, Matteassi, Marmiroli, Speziale (dall’80’ Ravasi), Caboni (dal 75′ Mella), Porcino. A disp.: Iali, Ignico, Mazzocchi, Pasaro, Ballarini. All. Franzini

PONTEDERA – Ricci, Luperini, Galli, Redolfi, Vettori, Gasbarro, Bartolomei, Della Latta, Disanto (dal 65′ Cesaretti), Grassi, Settembrini. A disp.: Cardelli, Allegra, Paparusso, Polvani, Tazzari, Videtta. All. Indiani

Testo e tabellino da uspontedera.it

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com