Dove ordinare il Cialis in Italia
Beställ generisk Viagra i Stockholm | Viagra en Paris | Wo kann man Viagra in Berlin | Viagra kopen in Amsterdam | Dove ordinare il Cialis in Rome

Pisa, Perez non basta per sconfiggere uno stoico Barletta.

Pisa. Mezzo passo falso del Pisa di mister Pane che davanti ai propri tifosi si fa raggiungere per ben due
volte dal fanalino di coda Barletta, rimasto in dieci per oltre mezz’ora e che nel finale ha addirittura sfiorato
il colpaccio. Non è bastato un grandissimo Leo Perez a mascherare paurosi sbandamenti difensivi abbinati
a grossolani errori individuali e a qualche scelta tecnica non condivisibile. Per i neroazzurri si tratta del
secondo pareggio consecutivo, non il miglior viatico per lanciarsi nelle prossime due trasferte consecutive
in terra umbra contro Gubbio e Perugia.

Il match. Pane fa esordire Sbraga e lo piazza sull’out di destra del suo 4-3-3, con Barberis preferito a
Fondi in mediana. Stesso modulo per mister Novelli che si affida a un tridente “verde” che vive sulla
grande vivacità di Ferreira. Pronti via e il Pisa passa con Perez che con il fisico aggira Mazzarani e indovina
l’angolino da posizione defilata. Il Barletta non si abbatte e, approfittando di uno svarione di Rozzio sfiora
il pareggio con un gran sinistro a giro di Ferreira che si spegne di poco a lato. Il Pisa soffre la grande corsa
dei pugliesi, che intorno alla mezz’ora alzano il baricentro e sfiorano il pari con Barbuti, che approfitta
di un’altra indecisione di Rozzio ma si fa ipnotizzare da Sepe. E’ proprio il numero nove ospite a farsi
perdonare al 41’, sfruttando un’ uscita a dir poco rivedibile di Sepe. Il primo tempo si chiude con Perez che
scalda i guantoni di Pane con un potente tiro centrale.
La ripresa si apre con la doppia follia di Piccinni che nel giro di due minuti si becca due gialli e lascia i suoi
in dieci. E’ il 10’ e il Pisa, fino a lì troppo timido, alza il raggio di azione e sfiora il gol prima al 23’, quando il
tiro di Perez è salvato sulla linea da Mazzarani, poi al 35’ ancora con Perez, che da due passi centra Pane
in uscita disperata. Al 42’ tocca al neo entrato Scappini sciupare una ghiotta occasione a due passi da Pane
ma un minuto più tardi ancora Perez approfitta di un tiro scagliato da Favasuli sporcato dalla difesa per
presentarsi davanti al portiere del Barletta e superarlo con un tocco sul primo palo. L’Arena esplode, ma
viene freddata immediatamente da La Mantia, che si inserisce in una difesa neroazzurra mal posizionata e
si presenta davanti a Sepe battendolo inesorabilmente. Nel recupero ancora il bomber pugliese rischia di
far capitolare un Pisa spezzato in due ma si fa murare da Fondi il suo tiro a botta sicura.

La chiave del match. Il Pisa deve soltanto recitare il “mea culpa” e mordersi i gomiti per non aver portato a
casa l’intero bottino. Giocare con l’uomo in più quasi un tempo, trovare il vantaggio allo scadere dopo aver
sbagliato l’impossibile e non mettere in cassaforte il risultato è stato un errore grosso pagato giustamente
caro. La difesa a 4 non ha assolutamente funzionato, così come in mediana Barberis ha giocato troppo
sotto-ritmo, senza riuscire a completare nessuna delle due fasi. Urge il ritorno al 3-4-3, magari sacrificando
qualche giovane e facendo esordire fra i pali Pugliesi, visto l’avvio piuttosto incerto di Sepe.

Ecco le pagelle di Pisa-Barletta 2-2. Per i neroazzurri in rete Perez con una doppietta, mentre per gli ospiti
sono andati in gol Barbuti e La Mantia.

PISA (4-3-3): Sepe 5; Rozzio 5, Sbraga 6 (17′ st Gatto 6.5), Colombini 5.5, Benedetti 5; Buscè 6.5, Barberis 5
(32′ st Fondi 5), Favasuli 5.5; Rizzo 6 (29′ st Scappini 5), Tulli 5, Perez 8. A disp. Pugliesi, Carroccio, Bianchi,
Strizzolo. All. Alessandro Pane 5
BARLETTA (4-3-3): Pane P. 7; Calapai 6.5, Menegaz 6, Burzigotti 5.5, Mazzarani 5.5; Piccinni 5, Meduri 7,
Dezi 6.5; Ferreira 7 (14′ st Molina 6), Barbuti 7 (20′ st La Mantia 7), Carretta 6.5 (32′ st Angeletti 6). A disp.
Liverani, Di Bella, Dall’Oglio, Simoncelli. All. Raffaele Novelli 6.5
ARBITRO: Bandini di Venezia 7 (Ass. Bonafede e Coli)
RETI: pt 3′ Perez (P), 41′ Barbuti (B); st 43′ Perez (P), 44′ La Mantia (B)
NOTE: giornata di sole, terreno in buone condizioni. Ammoniti Colombini (P), Sbraga (P), Meduri (B),
Piccinni (B), Menegaz (B), Scappini (P). Al 10′ st espulso Piccinni (B) per doppia ammonizione Angoli 3-2.
Rec. pt 0′; st 4′.

MIGLIORE TODAY: PEREZ 8. Partita superlativa dell’attaccante neroazzurro. Da solo tiene in scacco l’intera
difesa del Barletta, trovando due gol, e sfiorandone almeno altrettanti. Poco assistito dai compagni, si
dimostra anima di questa squadra e elemento imprescindibile nell’undici di Pane; se in campo ci fossero
davvero undici Perez il Pisa guarderebbe tutti dall’alto verso il basso.

PEGGIORE TODAY: LA FASE DIFENSIVA 4. Eccezion fatta per Sbraga, la retroguardia neroazzurra ha fatto
acqua da tutte le parti, specie sul centrosinistra, dove Benedetti non è mai riuscito ad arginare la spinta di
Ferreira. Da bollino rosso inoltre alcuni errori di Rozzio, mentre Sepe ha responsabilità sul primo gol del
Barletta. Insomma, c’è ancora molto da lavorare sia nei singoli che a livello di reparto.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com