Il derby non regala reti. La Pistoiese ci prova, ma il Pontedera tiene

Pareggio sofferto per il Pontedera, che alla fine riesce a portare al termine lo zero a zero contro una Pistoiese apparsa nettamente più in palla, in particolare nel primo tempo ma anche nel finale di gara. Gli arancioni hanno confermato di non meritare l’attuale classifica, disputando un’ottima gara e mettendo spesso in difficoltà i granata in particolare con gli uomini più rapidi come Mungo, Lo Sicco e le incursioni a sinistra di Falasco.

Il Pontedera soffriva in prevalenza a centrocampo, tanto che nella ripresa Paolo Indiani era in pratica costretto a cambiare modulo, tornando al 3-5-2 dello scorso anno, e quindi togliendo Di Santo per Risaliti. La mossa serviva quantomeno a contrastare meglio gli ospiti e a evitare troppi problemi dalle parti di Cardelli, non a caso il miglior granata in campo. Fortuna che anche al Mannucci la Pistoiese confermava di produrre molto gioco, e anche di una certa qualità, ma di arrivare poco alla conclusione e nel pochi casi di peccare di precisione.

sportube-legaproScarna la cronaca del match, quasi sempre in mano alla squadra di Alvini. La partenza tuttavia pareva equilibrata e infatti la prima occasione la costruiva Kabashi  (poi calato vistosamente nella ripresa) con un insidioso tiro da fuori che finiva alto. Poi usciva la Pistoiese che si presentava in almeno tre occasioni in area granata ma senza mai concludere bene l’azione. Cardelli si opponeva a due tiri dal limite di Lo Sicco e Petriccione poi gli arancioni invocavano un penalty per un fallo di Vettori su Speziale. Ripresa e Pontedera ceertamente più compatto anche se molto confusionario e soprattutto impreciso nelle trame di gioco. Al 52′, con Kabashi a terra, provava il tiro Piscitella ma Cardelli si opponeva alla grande. Al 60′ presunto rigore anche per i granata con Scappini che lanciato da Cesaretti veniva strattonato da dietro al momento del tiro: il rigore, come nel primo tempo, pareva esserci. All’82’ era Curti a salvare in extremis su una pericolosa incursione del nuovo entrato Vassallo. Era l’ultimo sussulto prima della fine, con i granata che allungano la striscia positiva e smuovono la classifica.

Testo e sintesi da uspontedera.it

,
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com