Pistoiese – Piacenza: testacoda mozzafiato

Sembra una cosa non vera, in un campionato dall’avvio inedito, con formazioni che hanno giocato un differente numero di partite, ma si tratta di un testacoda. Il Piacenza figura infatti al primo posto; la Pistoiese al penultimo. Gli ospiti arrivano da ben quattro vittorie di fila, mentre gli arancioni con il nuovo allenatore hanno ottenuto due pareggi a reti inviolate. Il confronto dei numeri è in ogni caso impietoso: 22 punti in nove gare per gli emiliani; solo 7 con il medesimo numero di match per gli arancioni. Se poi guardiamo al rendimento casalingo della Pistoiese e quello del Piacenza in trasferta, la comparazione è impari. Magro quello dei padroni di casa: tre sconfitte, due pareggi, nessuna vittoria, quattro goal realizzati e dieci subiti; quasi trionfale quello degli ospiti: nessuna sconfitta, un pareggio, tre vittorie, undici goal realizzati e cinque subiti. Eppure il calcio insegna che nulla sia scontato e ogni partita abbia una propria storia. Mister Antonino Asta, che nella conferenza stampa della vigilia non ha negato le difficoltà del match, confida nella voglia di tutti di uscire dall’angolo. Tutto questo, nonostante le assenze certe di tre colonne: Minardi, Regoli e Muscat e il dubbio Rovini. Per quanto riguarda la squadra di Arnaldo Franzini: Bertoncini non ce la fa, Porcari nemmeno e Silva, nella migliore ipotesi, potrà andare in panchina. Scelte obbligate dunque per Franzini con Della Latta dirottato in difesa dove potrebbe rientrare l’ex arancione Mulas al posto di Troiani. Per il resto tutto invariato rispetto alla squadra che ha vinto con il Pro con il solito ballottaggio tra Pesenti e Romero nel centro del tridente. A proposito di allenatori, quasi coetanei (51 anni Franzini, 48 proprio ieri Asta), va detto che mister Franzini è una istituzione a Piacenza (piacentino di Vernasca), essendo al quarto campionato alla guida della Lupa (che ha riportato due anni fa tra i “prof”), dopo aver vinto tre campionati alla guida della “cugina” Pro Piacenza, mentre mister Asta è a Pistoia da solo tre settimane, ma non ha certo meno voglia di stupire.
Conforta, al di là dei numeri dell’attuale stagione, la tradizione favorevole alla Pistoiese: quattro vittorie da parte arancione, due pareggi e una sola sconfitta, che risale alla penultima gara della stagione 2016-2017, dove il Piacenza si impose per 2-1. L’anno scorso ci fu subito la rivincita: una grande Pistoiese (nonostante le assenze), si impose per 2-1, al termine di una gara bellissima e molto combattuta. Ecco come la raccontammo nel nostro “live match”: http://www.uspistoiese1921.it/pistoiese-piacenza-stadio-melani-seguite-qui-la-diretta-testuale/

The post Pistoiese – Piacenza: testacoda mozzafiato appeared first on US Pistoiese 1921.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com