Fiorentina nel baratro. Il Chievo vince per 2-1 al Franchi

Pomeriggio primaverile al Franchi e pochi intimi ad assistere a una gara che per la Fiorentina è importantissima. Delio Rossi dà nuovamente fiducia a Marchionni e riconferma in toto l’undici di domenica scorsa. I clivensi vanno subito in avanti e Paloski si ritrova tra i piedi il pallone del vantaggio, ma spreca grazie alla pronta copertura di Natali. La risposta della Fiorentina arriva con Pasqual, la sua conclusione è buona, ma si perde contro i tabelloni pubblicitari. La Fiesole non canta ed espone uno striscione per manifestare il dissenso post capitombolo con la Juve. Il Franchi è in naftalina, silenzio quasi totale e il Chievo prende coraggio. Luciano calcia al volo con Boruc che controlla, arrivano i primi fischi e il gioco viola stenta. La squadra di Delio Rossi è impalpabile, il pubblico sbadiglia poi Natali concede un pallone d’oro a Pellissier che solo contro Boruc mette comodamente in gol. I viola, da copione, annaspano e i gialloblu minacciosi. Vargas suona la carica, il tiro è buono e finisce alto. La manovra viola è lenta e il Chievo se la ride. Jovetic in diagonale fa la barba al palo, il tempo scorre e i viola perdono. Nel finale la Fiorentina per poco non capitola, ennesimo svarione difensivo e Pellissier con un pallonetto manda alto. Alla ripresa entra Liajic al posto di Amauri. La ripresa non decolla per i gigliati che ancora una volta rischiano con Cruzado che da pochi passi sbaglia una clamorosa occasione. Detro la Fiorentina è un gruviera, a centrocampo si improvvisa. A metà tempo nel caos totale arriva il pari. Punizione di Ljajic e 1-1. Il Franchi torna a esultare e la Fiorentina ha venti minuti per agganciare una vittoria preziosa. Il Chievo di rimessa punge e Pellissier costringe alla respinta Boruc. Nel finale il Chievo segna il gol del raddoppio con Rigoni e dopo tanta confusione, un’altra sconfitta e lo spettro della Serie B che si fa sempre pi concreto.

 

FIORENTINA: Boruc, Cassani, Gamberini, Natali, Pasqual, Marchionni, Behrami, Montolivo, Vargas, Jovetic, Amauri (1’st Ljajic). All.: Delio Rossi
A disp.: Neto, De Silvestri, Nastasic, Lazzari, Olivera, Acosty.

CHIEVO VERONA: Sorrentino, Bradley, Cruzado (38’st Andreolli), Luciano (23’st Hetemaj), Cesar, Rigoni, Frey (32’st Sardo), Paloschi, Dainelli, Pellisier, Drame. All. Di Carlo
A disp. Puggioni, Vacek, Grandolfo, Kirilov.

ARBITRO: Rizzoli di Bologna

RETI: 24’pt Pellissier, 25’st Ljajic, 41′ st Rigoni

AMMONITI: 21’pt Cesar, 28’pt Dainelli, 30’pt Montolivo, 7’st Jovetic

, ,