Capuano: “Sono un uomo di risposte, do certezze alle mie squadre”

L’allenatore amaranto è molto carico, in vista della prossima partita di campionato, che vedrà gli amaranto impegnati allo “Stadio dei Marmi” di Carrara contro gli azzurri di mister Remondina. Lo ha mostrato chiaramente oggi, nella consueta conferenza stampa tecnica settimanale proprio in vista della sfida alla Carrarese, dove ha rimarcato quanto siano importanti, per lui, le certezze da dare alla squadra.

Eziolino Capuano (foto usarezzo.it)“Vedo che gli altri, quando devono affrontarci, cambiano sempre qualcosa all’ultimo momento” – ha spiegato Capuano ai giornalisti – “è una cosa che faccio anche notare i miei giocatori, significa che ci temono, che hanno difficoltà a giocare contro di noi. A me piace dare certezze alle mie squadre, anche se questo forse aiuta gli avversari. Noi giochiamo col rombo, noi giochiamo con la linea a quattro. Per noi cambia poco, perchè quello che conta è avere i codici giusti per le uscite. E noi abbiamo la conoscenza tattica per adattarci sia che Remondina schieri i suoi uomini con il loro classico 4-3-1-2, che se decidesse di giocare diversamente”.

Un pensiero va, ovviamente, al brutto e pesante risultato della partita d’andata: “In realtà fu un punteggio bugiardo. Contro la Carrarese abbiamo fatto uno dei migliori primi tempi della stagione, ci ha condannato il rigore ed espulsione, che ci costrinse a giocare gran parte della gara in inferiorità numerica. E fino alla fine ce la stavamo giocando lo stesso, eravamo sotto 2-1 a un minuto dalla fine”.

L’argomento caldo di queste settimane, dopo la fine del mercato di gennaio, è il rinnovo contrattuale di Tremolada: “Non è una cosa che dovete più chiedere a me, io mi occupavo di queste cose fino a gennaio, l’ultima trattativa di cui mi sono occupato è stata la cessione di Monaco, con la quale abbiamo fatto una plusvalenza. Ora abbiamo Roberto Gemmi, bravissima persona e gran conoscitore di calcio. D’ora in avanti queste sono cose di cui si occuperà lui”.

“Le condizioni di Greco non ci preoccupano, si è trattato solo di un affaticamento al polpaccio per il quale abbiamo preferito tenerlo a riposo, ma non ci saranno problemi per il suo utilizzo con la Carrarese” – ha spiegato l’allenatore amaranto parlando dei due attaccanti assenti ieri nell’amichevole con il Castiglion Fibocchi – “sarà invece difficile che possa essere della partita Mendicino, che ha un piccolo problema tendineo che si porta dietro da un pò di tempo, ma che gli permetterà già di scendere in campo la prossima settimana, a Prato, nella seconda delle due prossime trasferte”.

usarezzo.it

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com