Due gol nei minuti di recupero, l’Ascoli batte e beffa un buon Pontedera

L’Ascoli batte il Pontedera in una gara caratterizzata dalla protesta dei tifosi bianconeri contro la società. Ma anche con un pubblico decisamente scarso sugli spalti i bianconeri battono la ex capolista in una gara caratterizzata dalla doppietta del neoentrato Malatesta nei minuti di recupero.

LegaPro, i palloni della stagione 2011/12Il primo tempo vede una leggera supremazione dei padroni di casa che trovano il palo a togliere il gol a Capece. Per Indiani c’è Grassi che fa tremare Russo prima del riposo. Nella ripresa altro palo, stavolta per i toscani: Arrighini tenta il pallonetto ma trova la beffarda deviazione del legno. Quando tutto sembra finito accade l’incredibile: quattro minuti di recupero decretati dall’arbitro che sono fatali. Prima in mischia, poi in contropiede Malatesta atterrisce Indiani. Una beffa incredibile per un Pontedera che paga carissimi i primi due minuti oltre il novantesimo.
Il calcio però è bello anche per questo.

ASCOLI – PONTEDERA 2-0

ASCOLI: Russo, Scalise, Scognamillo, Schiavino, Giacomini, Capece, Pestrin, Gandelli, Falzerano, Gragnoli, Tripoli. . All. Giordano
PONTEDERA: Lenzi, Romiti, Gonnelli, Verruschi, Regoli, Settembrini, Caponi, Di Noia, Pastore, Grassi, ArrighiniAll. Indiani
ARBITRO: sig. Ripa di Nocera
RETI: 46′ s.t. e 48′ s.t. Malatesta.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com