Il Pontedera non si ferma più: dopo il tennis il pokerissimo alla Lupa!

Un Pontedera stellare, almeno per 45 minuti, seppellisce di reti la Lupa Roma e brinda alla seconda vittoria consecutiva che fa sorridere la classifica.

Stadio - erba campo da calcioPontedera straripante, fin dalle prime battute, per una giornata assolutamente memorabile, che proietta Scappini (autore di una storica cinquina) a capocannoniere del girone e i ragazzi di Indiani a squadra col migliore attacco, con undici reti in due partite, roba d’altri tempi.

Pronti via e l’inizio ricalcava fedelmente il copione d sette giorni fa. Dopo dieci minuti i granata erano già sopra di due reti: nella prima era bravissimo Scappini ad aggirare Mangiapelo e a depositare in rete, nella seconda era chirurgico il top in dell’ex Savona su assist di Di Santo. Brillava il bomber granata, ma era perfetta la sincronia dei ragazzi di Indiani, precisi nel giro palla, bravi nel ribaltare il fronte di gioco e sempre pericolosi con un trio assolutamente imprendibile per i romani, ovvero Di Santo Bonaventura (ottima la sua prova al posto di Kabashi) e Cesaretti che rifornivano Scappini a getto continuo.

Scappini prima dell’intervallo timbrava in altre due occasioni, sempre girando in rete assist al bacio (uno aereo di Della Latta e il secondo del solito Di Santo, in eccezionale progresso). Nella ripresa il Pontedera appariva pago e la Lupa si rfaceva sotto, riducendo le distanze con un destro dalla distanza di Santarelli e poi con un rigore trasformato da Di Michele per fallo di Gemignani su Tagliariol. La gara tuttavia rimaneva ben salda nelle mani granata, soprattutto dopo che Scappini metteva dentro da due passi un assist del subentrato Sane per una cinquina da consegnare agli annali.

testo uspontedera.it

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com