Una lotteria infinita di rigori premia il Santarcangelo: il 2-2 nei 120′ non basta al Pontedera

Qualche avvincendamento in formazione ma l’obiettivo del Pontedera, all’esame Santarcangelo in Coppa Italia, è il passaggio agli ottavi di finale. Obiettivo che fallisce dopo una lotteria dagli undici metri che sembra infinita e che premia i romagnoli autori, con Palmieri, di un pareggio raggiunto sempre allo scadere.

PONTEDERA – SANTARCANGELO 9-10 dopo i rigori (2-2)

PONTEDERA: Cardelli, Videtta, Sane, Risaliti, Curti, Supino, Della Corte (1′ s.t. Della Latta), Gemignani D., Gioè, Bonaventura (18′ s.t. Disanto), Cannoni (29′ s.t. Kabashi) (a disp: Becuzzi, Gavoci, Gemignani A., Giordani, Scappini, Secondo, Tazzari, Vettori, Cacchioli). All.: Indiani.
SANTARCANGELO: Zambo, Zamagni, Mordini, Obeng, Drudi (17′ s.t. Fuchi), Venturini, Yabre (36′ s.t. Berardi), Arrigoni, Palmieri, Di Cecco (42′ s.t. Fulvi), Mancini (a disp: Malagoli, Capitanio, De Vena, Gnoli, Urso). All.: Zauli.

Arbitro: De Remigis di Teramo.

Marcatori: 35′ p.t. Sane, 48′ s.t. Palmieri, 7′ s.t.s. Disanto, 17′ s.t.s. Palmieri (r)
Note: ammoniti Risaliti, Videtta, Cardelli, Arrigoni, Palmieri

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com