Ferretti decide il derby, la Lucchese festeggia

 Dopo una settimana di passione in tutti i sensi in casa rossonera, Pagliuca, dopo aver tartassato i suoi a livello psicologico per scuoterli dal torpore che ha causato un filotto di cinque sconfitte consecutive, mette in campo i nuovi Di Masi, in porta, e Mingazzini come play davanti alla difesa a dar tranquillita’ ed esperienza alla forse fin troppo  nutrita pattuglia di under lucchesi. Al cospetto della pantera si presentava un Grosseto rabbioso per alcune polemiche interne che avevano agitato le acque della societa’ maremmana, con tutti i suoi migliori effettivi abili ed arruolati. In tribuna il nuovo direttore dell’area tecnica rossonera Giovanni Galli e il mitico Giancarlo Antognoni.

antognoni-seriebPartenza molto aggressiva per la Lucchese che gioca con il solito 4-3-1-2 con Espeche e Calistri centrali con Calcagnie Vittiglio sugli esterni, a centrocampo Mingazzini centrale basso e Nole’ e Boilini ai lati con Lo Sicco ad assistere le due punte Rajcevic e Ferretti, anche il Grosseto adotta un 4-3-1-2 che diventa anche un 5-3-2 in fase di non possesso. Bisogna attendere solo dieci minuti per attendere la prima azione da gol dei rossoneri che sfiorano il bersaglio con Boilini dopo un bel cross di Lo Sicco.

Passano due minuti e  un vistoso errore di Berardi, genera una punizione dal limite che Lo Sicco tira benissimo ma l’incrocio dei pali gli nega la gioia del gol

Col passare dei minuti la Lucchese diventa padrona del campo non facendo assolutamente ragionare i grossetani e proprio sulla catena di destra Boilini Ferretti arriva il meritato vantaggio rossonero: dopo un fraseggio sulla tre quarti fra i due, Ferretti lascia partire un bolide da oltre venti metri che si abbassa e beffa Berardi. Un eurogol.

La Lucchese ci prova gusto e dopo due minuti sempre con una fuga ubriacante di Ferretti che prova a restituire il favore al compagno ma Boilini cicca clamorosamente a pochi passi.

Il Grosseto verso il 36 si affaccia all’area lucchese ma il tiro di Verna e’ senza pretese e facile preda di Di Masi.

Si va al riposo con un primo tempo disputato ad alti livelli da parte dei ragazzi di Pagliuca nemmeno lontani parenti delle ultime uscite.

Alla ripresa delle ostilita’ non ci sono sostituzioni da annotare, le due squadre si dispongono come nei primi 45 e la Lucchese si riaffaccia subito a testa bassa dalle parti di Berardi, solo un intervento in scivolata provvidenziale di Formiconi impedisce a Rajcevic di trovarsi solo per calciare a botta sicura.

Ma passano solo pochi minuti ed arriva l’inevitabile raddoppio di Ferretti che raccoglie una deviazione di testa di Nole’ dagli sviluppi di un corner. Non paghi i rossoneri continuano ancora  a confezionare una altra palla clamorosa con Rajcevic che rimette al centro dopo una discesa ubriacante e Ferretti che manca di un soffio il tape in vincente.

ct banner 4I maremmani appaiono decisamente frastornati e incapaci di reagire ma al 17 un errato rinvio della difesa rossonera metta in condizione Pichlmann di battere a rete ma mette malamente a lato .

Al 30 un tiro dalla distanza di Finazzi mette in apprensione Di masi che non rischia la presa deviando in angolo, il Grosseto ora cerca di spostare in avanti il gioco per provare ad accorciare e ci riesce al 30 solo in seguito ad uno svarione di Vittiglio che in vantaggio lascia sfilare il pallone e viene castigato da Giovio in diagonale.

Torna la sindrome del tennista in casa rossonera ma l’ultima vera chance del Grosseto ce l’ha Pichlmann che tira da lontano impegnando Di Masi sopra la,traversa.

Ultimi minuti (sei di recupero) di gran confusione ma il pareggio sarebbe stata beffa e punizione eccessiva per i giovanotti rossoneri che riescono a sventare gli ultimi cross dei biancorossi e a riportare i tre punti e qualche certezza in piu’ in casa rossonera.Il Grosseto di oggi non ha convinto: ha trotterellato nel primo tempo poi dopo aver accorciato accenna solo una sterile reazione .

Sugli scudi Ferretti, autore della doppietta, Rajcevic Boilini e i due centrali Espeche e Calistri.

Prossimo appuntamento con i brividi venerdì sera all’Arena Garibaldi contro i cugini d’oltreforo.

Lucchese-Grosseto 2-1

Lucchese: Di Masi, Vittiglio, Calcagni, Calistri, Espeche, Mingazzini (24′ st Degeri), Boilini (35′ st Risaliti), Nolé, Raicevic, Lo Sicco, Ferretti (42′ st Santeramo). A disp. Casapieri, Strizzolo, Chianese, Ferrante. All. Pagliuca.

Grosseto: Berardi, Formiconi, Boron, Elez, Morero, Mariotti 40′ st Gambino), Verna (8′ st Lugo Martinez), Onescu, Pichlmann, Finazzi, Torromino (34′ st Giovio). A disp. Pini, Albertini, Burzigotti, Varricchio. All. Silva.

Arbitro: Rossi di Rovigo

Reti: 21′ pt, 10′ st Ferretti, 37′ st Giovio

Note: ammonito Morero, Vittiglio, Boilini, Berardi. Spettatori 1326. Angoli 9 a 6 per il Grosseto.

,
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com