Carrarese, Remondina prepara la formazione anti-Grosseto

Carrarese nuovamente in campo questo pomeriggio alle ore 18 in casa del Grosseto di mister Stringara. Appuntamento importante che, dopo due pareggi, gli azzurri affrontano con l’obiettivo di rimanere in scia delle posizioni d’alta classifica.  Carrarese_logo 1«Arriviamo a questa sfida col rientro di due giocatori dalla squalifica come Gorzegno e Castagnetti e con altri due giocatori recuperati a pieno titolo come Merini e Galli». Ci aggiorna il tecnico della Carrarese Gian Marco Remondina alla vigilia della trasferta maremmana. «Contemporaneamente – continua il mister – perdiamo altri due elementi che sono Lancini (affaticamento) e Gherardi (febbre). Ademi rimane sotto osservazione per un problema al ginocchio che valuteremo domani mattina (oggi per chi legge ndc). Il Grosseto? Le partite in questo campionato sono tutte difficili e impegnative. Contro di noi troveremo un Grosseto che aveva iniziato la stagione con aspettative molto diverse dalla sua attuale classifica. Il nostro avversario possiede un organico composto da giocatori molto esperti. I vari Gambino, Pichlmann, Fofana, l’ex Torromino e Volpe sono elementi che hanno vinto campionati di Lega Pro, di B o hanno militato in formazioni dove hanno lottato per il salto di categoria. Tutti elementi di prim’ordine e assolutamente motivati a migliorare la loro situazione».

Per l’undici di partenza Remondina riproporrà il consueto 4-3-1-2 con Calderoni in porta. A destra andrà Berra, mentre il terzino sinistro sarà Gorzegno. Certa la presenza di Sbraga, resta da capire se il tecnico opterà per Teso o Massoni. Il nuovo arrivato è stato valutato attentamente da Remondina in queste settimane. Per prima cosa l’ex difensore del Monza ha dovuto abituarsi ad allenarsi sul sintetico. Inoltre stiamo parlando di un giocatore dalla fisicità importante, che richiede del tempo prima di trovare la forma migliore. Se Massoni è al top della condizione, Remondina potrebbe farlo esordire dal primo minuto, in caso contrario il tecnico apuano opterà senza indugio per Teso. Diverse soluzioni anche per il terzetto di centrocampo. Scontato il ritorno di Castagnetti in cabina regia. Brondi potrebbe tornare a destra con l’importante rientro di Galli a sinistra. In alternativa Pedone, che è piaciuto molto a Remondina in queste ultime uscite, potrebbe essere confermato titolare a destra col ballottaggio fra Brondi e Galli per il ruolo di mezzala sinistra. Appare, invece, sfavorito il francese Gnahoré reduce da una botta rimediata in allenamento. Assente Gherardi, la maglia numero dieci andrà sicuramente a Belcastro che agirà sulla trequarti. In attacco Merini finalmente tornerà titolare, per formare con Cellini una delle coppie gol più forti del torneo.

,
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com