Ripescaggio in Lega Pro, i Leoni presenteranno ricorso

La posizione congiunta dell’Us Poggibonsi e dell’Amministrazione Comunale di Poggibonsi in seguito al comunicato ufficiale della FIGC.

Preso atto del comunicato ufficiale della FIGC numero 41/A con il quale è stata deliberata la non ammissibilità della domanda di ripescaggio alla Lega Pro Unica per la stagione 2014/2015 presentata dalla società Us Poggibonsi srl, l’Amministrazione Comunale e la Us Poggibonsi esprimono il proprio rammarico nonché una ferma disapprovazione per quanto accaduto.

L’Us Poggibonsi srl ha dato mandato al proprio avvocato di presentare ricorso nelle sedi competenti.

La motivazione addotta dal Consiglio Federale è che lo Stadio Lotti non soddisfa tutti i requisiti infrastrutturali ed in particolare non soddisfa le previsione legate all’impianto di videosorveglianza.
A questo proposito l’Amministrazione e l’Us Poggibonsi precisano di essersi adoperati congiuntamente per rispettare tutti gli adempimenti richiesti a seguito dell’incontro del 3 luglio presso la sede della Lega Pro a Firenze.
All’incontro suddetto erano presenti Nicola Berti, assessore alle Politiche per lo Sport del Comune di Poggibonsi, il Direttore Sportivo Us Poggibonsi Giuseppe Cianciolo e i dirigenti dell’ufficio tecnico del Comune di Poggibonsi. Per la Lega Pro era presente il segretario generale Avvocato Capograssi.
In questo incontro e nella successiva corrispondenza con l’ingegner Vigiani della struttura tecnica della Lega, è emersa la volontà e la possibilità dell’Amministrazione Comunale e dell’Us Poggibonsi di realizzare quanto richiesto dalle normative infrastrutturali e l’Avvocato Capograssi ha suggerito le direttive procedurali da intraprendere. Procedure che sono state integralmente rispettate, comprese quelle relative alla videosorveglianza che sono state condivise positivamente con la Questura e che hanno portato all’impegno formale (corredato di progettazione) da parte dell’Amministrazione Comunale a realizzare l’impianto di videosorveglianza fissa entro e non oltre la data prevista per l’inizio dei campionati.

Ad oggi sembrerebbe emersa invece la necessità di un impegno a realizzare l’impianto mobile come condizione all’ammissibilità del ripescaggio: un impegno quest’ultimo che sarebbe stato molto più semplice da assumere e quindi da realizzare.

Il Sindaco del Comune di Poggibonsi David Bussagli ed il presidente dell’Us Poggibonsi Antonello Pianigiani ribadiscono il loro totale rammarico.

,