Dove ordinare il Cialis in Italia
Beställ generisk Viagra i Stockholm | Viagra en Paris | Wo kann man Viagra in Berlin | Viagra kopen in Amsterdam | Dove ordinare il Cialis in Rome

L’incredibile 4-4 al Picchi tra Livorno e Virtus Entella

Pronti a ripartire dopo la sosta canonica ma senza alcuna novità nonostante la gran ridda di voci altalenanti relative alla eventuale cessione della società, alla diatriba padre-figlio della famiglia Spinelli, al mercato, “ NIENTE “ tutto come prima con il Livorno che prova a ripartire da ultimo in classifica con 12 punti ( tre in meno della scorsa annata ) e da mister Tramezzani che subentrato a Breda è andato incontro a tre sconfitte ed al pareggio di Empoli prima del break con una prestazione ottimale dalla quale nasce la speranza di rimettersi in moto verso quello che appare ad oggi un “ VERO MIRACOLO “ cioè la salvezza. Nonostante le promesse del patron Spinelli “ a gennaio rivoluzionerò la squadra “ al momento nessun giocatore nuovo è arrivato in maglia amaranto tanto che analizzando la formazione che oggi Tramezzani manca in campo vediamo che è pure assente Marsura causa infortunio, comunque mai dire mai mancando ancora parecchi giorni alla chiusura del mercato. All’andata i liguri dell’Entella ci batterono per 1-0 con un rigore di Mancuso pur se gli amaranto giocarono una buona gara, vedremo oggi.

Continua intanto lo sciopero del tifo con la Nord desolatamente vuota per la contestazione alla società, mentre arrivano le formazioni che vedono il Livorno schierarsi con Plizzari in porta, Del Prato, Bogdan, Boben e Porcino in difesa, Luci, Agazzi e Rocca a centrocampo, Marras, Braken e Murilo in attacco con Zima, Ricci, Di Gennaro, Gasbarro, Gonnelli, Morelli L.Rizzo, Viviani, A.Rizzo, Raicevic, Mazzeo e Pellacchi in panchina. La risposta di Boscaglia è con Contini tra i pali, Poli, Chiosa, Pellizzer, Sala in difesa, Eramo, Paolucci, Settembrini a centrocampo, Schenettidietro le punte De Luca Manuel e De Luca Giuseppe con a disposizione Paroni, D’Amora, De Santis, Crialese, Sernicola, Nizzetto, Currarino, Adorjan, Morra, Toscano, Mancosu, Mazzitelli. Arbitra Rapuamo di Rimini.

Parte subito forte l’Entella con De Luca G. che di testa colpisce ma sul fondo, quindi confermano i liguri la loro caratteristica di squadra veloce e pronta a verticalizzare immediatamente, ma la risposta del Livorno è immediata col colpo di testa di Agazzi ed il miracolo di Contini che si salva in corner, poi al 8’ Livorno in goal con Murilo sulla ribattuta di Contini, ma ripartono subito i liguri feriti, la gara è intensa e bella, un fallo e giallo per Paolucci, si copre il Livorno con Luci che abbassa la sua posizione mentre Boscaglia notiamo che alza sia Settembrini che Eramo, corre il 20’ percussione di Del Prato che pesca Murilo che mette in mezzo trovando Braken che raddoppia per il 2-0 labronico, giallo per Murilo abbastanza generoso. Siamo al 25’ con Marras che serve al bacio Braken che però solo davanti a Contini si fa ipnotizzare e spreca l’incredibile opportunità, fallaccio e giallo per Settembrini e siamo oltre la mezz’ora, Contini il Livorno a sfruttare gli spazi che l’Entella lascia e su una ripartenza Braken in area atterrato da Contini, ammonito e rigore, Rocca sul dischetto e 3-0 per gli amaranto con Spinelli in piedi che applaude e corre il 42’ con gli amaranto straripanti sul campo ed un Entella letteralmente annichilita, però la reazione ligure provoca con De Luca M. un rigore per i liguri proprio sul fischio finale ed è 3-1 con la realizzazione di Schenetti poi tutti al riposo.

Via al secondo tempo con un poco di rammarico per l’ingenuità che ha provocato il rigore proprio allo scadere anche se occorre riconoscere che la squadra vista nella prima parte è stata molto convincente, ora attendiamoci la reazione della compagine di Boscaglia e valuteremo come gli amaranto sapranno reggerne il prevedibile urto. Entra Mazzitelli per Eramo, due opportunità per Agazzi prima e Marras poi non sfruttate, ammonito Luci che era in diffida e salterà quindi Perugia, tiro di Mazzitelli e traversa piena, ora i liguri spingono e siamo solo al 8’ di gioco. entra Currarino per Settembrini mentre siamo al 20’ della ripresa con i liguri che continuano a spingere, si difendono qualche volta in affanno gli amaranto, poi occasionissima per Murilo che spreca malamente e si appresta ad entrare Raicevic per Murilo e nei liguri Mancosu per De Luca Manuel e siamo al 25’ con le squadre in questo momento piuttosto allungate, tanti errori in appoggio da una parte e dall’altra, corner al 32’ per l’Entella e Poli insacca il goal del 3-2 quindi tutto da rifare per il Livorno, siamo al 35’ e gli amaranto sprecano un’altra buona occasione con Rocca, entra Gasbarro per Braken quindi Raicevic passerà al centro, ci avviamo al 40’ e ci sarà da soffrire ancora perché gli amaranto sono troppo bassi ed in sofferenza sulla spinta della squadra di Boscaglia, salvataggio di Plizzari sul tiro di De Luca poi ecco che arriva il pari sul tiro dello stesso De Luca al 43’ e lo spettro che si intravedeva si è materializzato, peccato perché il Livorno non meritava ma il calcio è cosa strana in quanto al 45’ su una mischia da corner Marras trova il goal del 4-3 poi su una zuffa espulso Schenetti. ma arriva anche il 4-4 con Pellizzer al 50’ incredibile e finisce qui.

GIORGIO LAZZERI

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com