Empoli, a Padova arriva la prima gioia del 2014

Prima vittoria del 2014 per L’Empoli che espugna l’Euganeo di Padova. Dopo aver ottenuto una sconfitta e 3 pareggi, riesce a cogliere i tre punti grazie all’acuto di Maccarone e difeso con qualche patema d’animo negli ultimi venti minuti.

EmpoliFC_180_zps2cf10ad3 nuovo stemmaPer almeno 70′ la gara è stata in mano agli azzurri, con la consueta manovra avvolgente, trovando il gol con Maccarone (sfiorando in almeno altre 3-4 circostanze il gol). Negli ultimi 20′ poi h subito il ritorno del Padova che spingeva con grande veemenza alla ricerca del pareggio. Per gli azzurri una vittoria importante, perchè permette di affrontare il futuro con una certa serenità; alla luce anche dei risultati dagli altri campi che ha visto vincere solo il Cesena sul campo del Carpi.

 

Cronaca- Sarri predispone il classico 4-3-1-2 Tonelli e Rugani sono i centrali della difesa, Laurini e Hysaj sono a protezione di Bassi. Valdifiori il perno centrale Eramo e il rientrante Croce ai lati, Verdi vince il ballottaggio con Pucciarelli nel ruolo di fantasista alle spalle di Tavano e Maccarone. Il Padova risponde con un modulo analogo; Pasquato fa il suggeritore di Rocchi e Vantaggiato. Gli azzurri si fanno pericolosi al 4′ con Simone Verdi che da posizione defilata impegna Nocchi che è reattivo anche sulla conclusione di Croce. Il primo spunto dei veneti porta la firma di Pasquato con Bassi che respinge in corner.  L’Empoli continua però a menare le danze; al 16′ Ciccio Tavano si presenta davanti a Nocchi che è abile a disinnescare il suo pallonetto. 20′ Verdi pesca Maccarone, la sua rovesciata finisce la sua corsa sul fondo.  Al 28′ ci prova Ciccio Tavano la conclusione è centrale e Nocchi blocca senza problemi.  Al 34′ ci prova Maccarone da fuori area con palla a lato di poco. Big-mac deve aspettare 4′ per provare la gioia del gol; verdi prova la concusione Nocchi si oppone ma nulla può sul suo tap-in.  Nella ripresa azzurri che provano a chiudere la gara, sempre con Maccarone al 48′ che si presenta da solo davanti a Nocchi che gli sbarra la strada. Il Padova ha un sussulto tra il 9′ e il 13′ con Rocchi che in due circostanze impegna Bassi. Serena si gioca le carte Improta e Melchiori per Iori e Vantaggiato. Sull’altra sponda Sarri inserisce Moro per Eramo. Empoli che prova a pungere in contropiede con Tavano che obbliga il portiere veneto alla deviazione in corner.

Forcing dei biancorossi- Il Padova che comprime gli azzurri nei propri sedici metri, all’83’ ci prova Pasquato con un tiro che si perde non di molto a lato. Nel finale gli azzurri riescono a gestire la gara con attenzione, portandosi a casa tre punti molto importanti. Per la cronaca della gara ringraziamo Pianetaempoli.it.

 

PADOVA (4-3-1-2): Nocchi, Ceccarelli, Keric, Carini, Di Matteo, La Camera (29′ Moretti), Iori (52′ Improta), Osuji, Pasquato, Rocchi, Vantaggiato (67’Melchiori). A disp.: Murano, Cuffa, Feczesin, Musacci, Almici, Pasa. All.: Serena.

EMPOLI (4-3-1-2): Bassi, Laurini, Tonelli, Rugani, Hysaj, Valdifiori (79’Signorelli), Eramo (66’Moro), Croce, Verdi (77’Castiglia), Tavano, Maccarone. A disp.: Pelagotti, Barba, Pratali, Mario Rui, Pucciarelli, Shekiladze. All. : Sarri.

ARBITRO: Fabbri di Ravenna. Assistenti Bagnoli/Bonzoni.

RETE: 37′ Maccarone.

NOTE: Angoli 3-7. Ammoniti: Valdifiori, Hysaj, Vantaggiato, Ceccarelli, Moro, Moretti, Di Matteo. Rec. 0’+4′

,
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com