L’Empoli regge per un’ora poi la Juventus dilaga 3-0

L’Empoli per un’ora resiste agli assalti della Juventus, poi emerge la qualità e la classe di Dybala ed Higuain, che nel giro di cinque minuti spostano la bilancia dalla parte dei bianconeriAzzurri che hanno avuto un approccio mentale diverso rispetto a quello avuto contro l’Inter, maggior pressing e aggressività, linea difensiva più alta anche se la Juventus – pur giocando in maniera sormiona- costruiva almeno 2-3 occasioni con Khedira e Cuadrado. In fase di possesso l’Empoli ha dimostrato tutta la propria difficoltà in fase offensiva testimoniata da 2 soli gol in queste prime sei partite. Provavano a dialogare Maccarone e Pucciarelli, ma raramente la difesa bianconera è apparsa in difficoltà.

EMartusciello (foto empolifc)SCLUSO SAPONARA. Martusciello sorprende tutti escludendo Saponara e scegliendo Krunic nel canonico 4-3-1-2 messo in campo, sull’altro fronte la Juventus si affida al 3-5-2 anche se molto spesso la posizione di Alex Sandro lasciava qualche dubbio in merito all’utilizzo di una difesa a quattro. A destra Cuadrado una autentica freccia sulla fascia sinistra supportato da Hernanes, Pjanic e Khedira a supporto di Dybala e Higuain. Dopo soli 9′ bianconeri vicinissimi al vantaggio con Khedira innescato da Pjanic, il Tedesco davanti a Skorupski scarica il destro sulla traversa. Poco dopo ci prova Dybala su punizione ma il portiere azzurro risponde presente. E’ Cuadrado la carta per Scardinare la difesa dell’Empoli: al 19′ va via a Pasqual al momento di convergere verso l’area lascia partire un tirocross sul quale Skoruspki è abile ad intervenire. Prodigioso il portiere azzurro sempre sul colombiano che si presenta davanti a lui disinnescando il suo destro a colpo sicuro al 35′. Gli azzurri si affacciano in avanti con Krunic al 41′ il suo sinistro dal limite dell’area obbliga Buffon alla deviazione in corner. Poco dopo Higuain supera Skorupski con un pallonetto sul quale interviene di testa Krunic nei pressi della linea, si avventa Cuadrado che spara in curva da due passi.

LA JUVE SFONDA.  La Juventus continua a spingere nel corso della ripresa, sull’altro fronte è Krunic a provarci al 58′, ma il suo sinistro viene respinto da un difensore avversario. I bianconeri sbloccano la contesa al 65′ Alex Sandro si libera di Zambelli mette in mezzo dove Dybala anticipa i centrali azzurri e scarica un sinistro imprendibile per Skorupski. La gara di fatto si chiude qui,L’Empoli accusa il colpo mentale e una minor brillantezza fisica, la squadra di Allegri ne approfitta chiudendo la contesa con la doppietta di Higuain: prima con un tiro da fuori che finisce la sua corsa all’angolino alla sinistra di Skoruspski, poi approfittando di un clamoroso errore di Zambelli aggira il portiere azzurro e depone in rete.

 EMPOLI-JUVENTUS 0-3

EMPOLI (4-3-1-2): Skorupski, Zambelli, Cosic, Bellusci, Pasqual, Tello (66′ Mchedlidze), Jose Mauri, Croce, Krunic (72′ Diousse), Pucciarelli, Maccarone (60’Marilungo) A disp.: Pugliesi, Pelagotti, DiMarco, Veseli, Saponara, Maiello, Pereira, Buchel, Gilardino.

JUVENTUS (3-5-2): Buffon, Barzagli, Bonucci, Chiellini, Cuadrado, Khedira (61′ Lemina), Hernanes, Pjanic (81′ Sturaro), Alex Sandro, Higuain, Dybala (72′ Pjaca). A disp.: Neto, Audero, Dani Alves, Lichtnsteiner, Evra, Mandzukic. All. Allegri.

ARBITRO: Mazzoleni di Bergamo.

RETI: 63′ Dybala, 66′ 69′ Higuain.

NOTE: Ammoniti: Hernanes, Zambelli, Mauri. Angoli 5.6. Rec. 1’+3′. Spettatori 15.000 circa

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com