Dove ordinare il Cialis in Italia
Beställ generisk Viagra i Stockholm | Viagra en Paris | Wo kann man Viagra in Berlin | Viagra kopen in Amsterdam | Dove ordinare il Cialis in Rome

Una rete per tempo, l’Empoli sfata il tabù del Tardini e affonda il Parma

Vittoria di fondamentale importanza in chiave classifica per L’Empoli, che espugna il Tardini di Parma (dove in serie A aveva sempre perso), grazie ad un gol per tempo siglati da Vecino e Tavano al suo primo gol su azione in stagione.Empoli FC StemmaAzzurri che hanno vinto una partita che è rimasta bloccata nella prima frazione, con Parma ed Empoli che hanno finito per annullarsi, chiudendo in vantaggio grazie al primo gol stagionale di Mathias Vecino. Nella ripresa sono riusciti a raddoppiare con Tavano. Dopo aver fallito il possibile 3-0 gli uomini di Sarri hanno subito il ritorno del Parma che con la forza della disperazione ha sfiorato il gol della bandiera con Lodi (Palo su punizione) e Cassano che ha calciato a lato da buonissima posizione.

Insomma gli azzurri hanno dato una buona dimostrazione di solidità mentale, riuscendo a fare quello che gli aveva chiesto il mister alla vigilia; cioè di entrare in campo con determinazione rispondendo agli attacchi peraltro piuttosto confusi dei padroni di casa. Come abbiamo detto nell’articolo di presentazione della gara, e’ stato rinnovato il gemellaggio tra le due tifoserie, che si sono incontrate per un momento conviviale prima della gara, pranzando insieme.

LA GARA- Gli allenatori Sarri e Donadoni confermano le formazioni della vigilia. L’Empoli si schiera con l’inossidabile 4-3-1-2 Hysaj prende il suo posto sulla destra del quartetto difensivo azzurro, con Tonelli e Rugani in mezzo, e Mario Rui stantuffo a sinistra. In mezzo confermati Valdifiori, Vecino, Croce, in avanti Verdi alle spalle di Tavano e Maccarone. Il Parma di Donadoni si affida al 3-5-2 della vigilia, l’unica novita è rappresentata dal polacco Ristowski che viene preferito a Rispoli, in avanti fiducia a Cassano e Belfodil. Il Parma tiene a lungo la sfera, ma la manovra è piuttosto lenta, e L’Empoli ha modo di organizzarsi in fase di non possesso. Gli azzurri fanno bene fino alla trequarti dove si arrestano tutte le iniziative, con errori nell’ultimo passaggio. Ne consegue una partita avara di emozioni e di tiri verso le due porte. Ci prova in un paio di situazioni il Parma con Gobbi al 11′ e al 30′ ben controllati da Sepe. L’Empoli sblocca la contesa proprio sul finire del tempo combinazione Maccarone-Verdi-Vecino che da posizione defilata trova l’angolino alla destra di Iacopucci.

RIPRESA- Ti aspetti un Parma all’assalto ma non è propriamente così, i ducali ci provano ma non riescono a fare breccia nella difesa azzurra. L’Empoli quando riparte fa male, come al 55′ quando Vecino imbecca Tavano che da posizione defilata, dalla sua mattonella preferita regala il 2-0 agli azzurri. Donadoni si gioca il tutto per tutto, dentro Palladino e Mauri per Ristoski e Galloppa, ma è ancora L’Empoli a sfiorare il 3-0 con Maccarone stavolta ipnotizzato da Iacobucci. I ducali hanno un sussulto d’orgoglio sfiorando il gol con Lodi su punizione, che colpisce il palo con Sepe battuto e con Cassano che davanti a Sepe non trova di meglio che calciare a lato. Di fatto le speranze del Parma di rientrare in pista si fermano quà, L’Empoli amministra la partita dimostrando anche di cambiar pelle quando se ne presenta la necessità, anche oggi come con la Lazio Sarri è passato al 4-5-1 per coprirsi. Per gli azzurri è la seconda vittoria consecutiva, e la prima lontano dal Castellani, ma sè dopo la terza sconfitta consecutiva contro la Juventus non si doveva abbattere, oggi non si deve esaltare troppo perchè il cammino è molto lungo.

PARMA-EMPOLI 0-2

PARMA (3-5-2): Iacobucci; Costa; Felipe; Santacroce ( 82′ Pozzi); Ristowski (58′ Palladino); Acquah; Lodi; Gobbi; Galloppa (58′ Mauri); Cassano; Belfodil. A disp.: Cordaz; Coric; Mendes; De Ceglie; Mauri; Rispoli; Mariga, Souza; Sarr; Lucarelli; Paladino.

All.: Roberto Donadoni.

EMPOLI (4-3-1-2):Sepe; Hysaj, Tonelli; Rugani; Mario Rui (59′ Barba); Valdifiori; Croce; Vecino; Verdi (72′ Laxalt); Tavano (77’Pucciarelli); Maccarone. A disp.: Bassi; Pugliesi; Bassi; Perticone; Bianchetti; Signorelli; Moro; Zielinski; Aguirre; Mchedlidze.

All. : Sarri.

ARBITRO: Giacomelli di Trieste. Assistenti Passeri/Stallone

RETI: 45′ Vecino; 55′ Tavano

NOTE: Ammoniti: Lodi; Acquah; Maccarone; Belfodil. Angoli 4-9. Rec. 1’+3′

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com