Dove ordinare il Cialis in Italia
Beställ generisk Viagra i Stockholm | Viagra en Paris | Wo kann man Viagra in Berlin | Viagra kopen in Amsterdam | Dove ordinare il Cialis in Rome

Grosseto-Verona 2-1: Sforzini-Caridi ed il grifone vola!

Vittoria sofferta ma meritata del Grosseto che piega un ostico e volitivo Verona per 2-1, al termine di una gara combattuta. Premiato il collettivo di mister Ugolotti che, ancora una volta, ha fatto perno sulle prodezze di Sforzini e Caridi, due elementi davvero insostituibili.

Il Verona di Mandorlini, dall’altra parte, non si è mai dato per vinto e ha creato più di un’occasione per mettere in difficoltà i biancorossi. Inizio equilibrato della gara con il Verona che cerca di esercitare pressione a centrocampo e con un Grosseto inizialmente costretto a rintanarsi.

Ci prova Tachtsidis, per i veneti, dopo 4 minuti ma la palla è abbondantemente a lato, così come la risposta del Grosseto ad opera di Consonni, un minuto dopo. Al 7′ è Lupoli a provarci dai venti metri ma il tiro è fiacco e centrale ed è preda di De Andrade. Ancora padroni di casa in avanti che non sfruttano una favorevole occasione con Bianco (9′), che calcia alto un tiro di punizione accordato dal direttore di gara per fallo su Consonni. Ma è il Verona a segnare al 14′ con Gomez che infila Narciso su assist di Berrettoni, autore di una pregevole azione sulla sinistra, doccia fredda per i tifosi locali, 0-1. La reazione del Grosseto non si fa attendere e la squadra biancorossa protesta al 18′ per un presunto intervento in area di Ceccarelli su Lupoli ma l’arbitro fa proseguire. Su punizione di Bianco, poi, Olivi manca il tocco decisivo in area avversaria (24′) fallendo una buona opportunita’ per i suoi. Ancora “grifone” con Sforzini, che si fa vedere per la prima volta, con uno stacco di testa ad anticipare i difensori scaligeri servito da un calcio d’angolo di Bianco, sfera alta. E lo stesso “ariete” biancorosso ci riprova ma senza fortuna, du minuti dopo, con stessa esecuzione ed identico esito. Passano i minuti e lo sforzo del Grosseto viene compensato dagli insidiosi tentativi di contropiede dei veronesi. La grinta dei ragazzi di Ugolotti viene, però, premiata al 43′. Ancora da angolo di Caridi, svetta su tutti Sforzini che insacca, 1-1. Il primo tempo termina con il risultato di parità e la ripresa si apre con il Grosseto subito all’attacco ma è il Verona a rendersi pericoloso (47′) con Hallfredsson con un sinistro rasoterra parato in tuffo da De Andrade. Ci riprova il Verona con il capitano Maietta, stavolta di testa, con palla che prima rimbalza a terra e poi si perde alta. Ottima iniziativa, per il Grosseto, Caridi-Consonni-Caridi (54′) con l’esterno che fa filtrare il pallone in area non raccolto, però, da nessun compagno. Al 60′ doppia occasione per i padroni di casa, prima con Bianco su punizione che trova pronto De Andrade alla respinta, quindi con Caridi che tenta la conclusione sull’altro palo, sul fondo. Il Verona non ci sta e sul ribaltamento di fronte crea una buona opportunità in area maremmana con Narciso pronto a deviare un tentativo a rete di Halfredsson ed anticipando il possibile intervento di Ferrari. Russo (68′) per i gialloblu tira senza alcuna velleità dai venti metri e la palla si perde a lato della porta di Narciso. Più pericoloso l’ex D’Alessandro, al 77, entrato al posto di Berrettoni, che tira da destra ed impegna l’estremo difensore maremmano. Al 79′, per un atterramento in area di Ceccarelli a Sforzini, il direttore di gara concede il rigore che Caridi realizza spiazzando De Andrade, 2-1. Ma la gara è sempre viva ed il Verona sfiora il pareggio con il neo entrato Bjelanovich che manca completamente la palla di testa in tuffo in seguito ad anzione d’angolo. Al 88′, da altro corner battuto da D’Alessandro, gli ospiti impegnano la difesa grossetana di nuovo con Bjelanovic che colpisce a rete di testa spedendo la palla sopra la traversa. La gara finisce con un tripudio di bandiere biancorosse ed il successo del Grosseto che si proietta nelle parti alte della classifica, a otto punti.

GROSSETO – VERONA 2-1

GROSSETO (4-3-3): Narciso; Formiconi, Padella, Petras, Bianco; Moretti (51’Crimi), Zanetti (46′ Alessandro), Consonni; Lupoli (67′ Alfageme), Sforzini, Caridi (A disp. Lanni, Gerardi, Petras, Giallombardo) All.Ugolotti

VERONA (4-3-3): De Andrade; Abbate, Ceccarelli, Maietta, Scaglia; Russo (83′ Esposito), Tachtsidis, Hallfrdsson (83′ Bjelanovich); Berrettoni (64′ D’Alessandro), Ferrari, Gomez (A disp. Andrade, Frello, Pugliese, Natalino). All.Mandorlini

Arbitro: Irrati di Pistoia

Reti: 14′ Gomez (V), 43′ Sforzini (G), 79′ Caridi (G)
Note: Ammoniti: Caridi, Olivi, Formiconi (G), Maietta, Ferrari (V). Angoli: 4-8 Recupero: 0′ p.t., 4′ s.t.