Riqualificazione Stadio Franchi, progetto alla fase decisoria

Il Comune di Firenze ha indetto la conferenza di servizi per il progetto definitivo di riqualificazione dello Stadio Artemio Franchi di Pier Luigi Nervi.

Sono 39 i soggetti invitati a esprimere un parere sul progetto definitivo entro e non oltre il 16 febbraio 2023. La conferenza di servizi decisoria si svolgerà in forma semplificata e asincrona e sarà finalizzata alla conclusione positiva del procedimento con acquisizione di pareri, intese, concerti nulla osta o altri atti di assenso comunque denominati resi da diverse amministrazioni inclusi i gestori di beni o servizi pubblici. Questa fase sarà introdotta da una riunione per via telematica che si terrà il 25 gennaio, in cui il progetto sarà illustrato dal costituendo RTI (raggruppamento temporaneo di imprese) Ove Arup &Partners International Limited (Mandataria) – Arup Italia Srl, Mario Cucinella Architects S.UR.L., Cupelloni Architettura Srl (Mandanti). In quell’occasione i soggetti invitati potranno richiedere direttamente ai progettisti i chiarimenti ritenuti più opportuni per specifico ambito di interesse. Gli uffici, le amministrazioni e i soggetti coinvolti nella conferenza di servizi avranno comunque la possibilità di chiedere integrazioni documentali e chiarimenti entro e non oltre il 30 gennaio. Entro febbraio Arup dovrà completare la redazione dei documenti necessari per l’appalto integrato ad oggi non consegnati in quanto non necessari per la conferenza dei servizi.

L’amministrazione comunale ha già attivato le procedure parallele per acquisire i pareri del Coni (competente per gli interventi relativi all’impiantistica sportiva), dei Vigili del Fuoco e della Commissione Provinciale di Vigilanza.

L’obiettivo è chiudere la conferenza di servizi, completare la verifica del progetto definitivo da parte del soggetto verificatore, validare il progetto e approvarlo con delibera di giunta comunale già entro marzo o al massimo entro il 15 aprile, in maniera tale da richiedere la presentazione di offerta tecnica ed economica alle ditte che stanno avanzando domanda di partecipazione e per le quali sarà verificato il possesso dei requisiti entro il 15 marzo.

Le ditte in trenta giorni dovranno presentare l’offerta e una commissione appositamente nominata dovrà indicare il vincitore, sulla base dei criteri stabiliti, in maniera tale da procedere con l’aggiudicazione entro il 30 giugno 2023.

“E’ un altro importante passo avanti nella realizzazione del progetto per lo stadio di Firenze”, ha detto il sindaco Riqualificazione Stadio Franchi. “Stiamo procedendo spediti, nel rispetto dei tempi che ci siamo prefissati, per recuperare un bene culturale di rilievo internazionale realizzando un impianto all’avanguardia. Ringrazio gli uffici – ha aggiunto il sindaco – che stanno lavorando senza sosta. Il nuovo stadio Franchi sarà pronto nel 2026, nel centenario della Fiorentina”

CS

Lascia un commento