Carrarese – Cremonese 2-1, azzurri super con Gaeta e Merini

Il 2012 della Carrarese parte subito col botto. Gli apuani battono in rimonta la Cremonese, vendicando il 3-0 dell’andata. Partita di grande equilibrio, vissuta molto sugli episodi, come ormai ci hanno abituato tutte le gare di questa C1.

Matteo Merini

La Carrarese si presenta in piena emergenza causa le assenze dei quattro squalificati Benassi, Vannucci, Taddei e Giovinco. Il modulo rimane il collaudato 4-4-2. Le novità sono Bregliano terzino sinistro con Anzalone riportato al centro a far coppia con Pasini e Belcastro ala sinistra. Orlandi rientra sulla fascia destra. In attacco al fianco di Cori c’è Gaeta. La Cremonese deve fare a meno di Nizzetto e Favalli. Assente per squalifica anche mister Brevi sostituito dal vice Garavaglia. I grigiorossi lasciano da parte il classico 4-3-3 ed optano per un inedito 4-3-1-2 con Dettori trequartista dietro a Rabito e Musetti. In difesa la coppia centrale è formata da Polenghi e Minelli. Il neoacquisto Cesar si accomoda in panchina così come bomber Le Noci.
Le prime emozioni arrivano appena dopo quattro minuti, quando Piccini si perde Sales che scappa sulla sinistra e mette in mezzo all’area dove Fietta si smarca bene e segna un rigore in movimento con un tiro teso. Miglior avvio per la Cremonese non poteva esserci, ma la Carrarese mostra fin da subito di avere più gamba. I padroni di casa la mettono sul ritmo, raggiungendo l’immediato pareggio. Al 10′ lancio splendido di Belcastro. Cori in area arriva per primo sulla palla e Alfonso lo stende con un’uscita alla disperata: rigore netto. Sul dischetto si presenta Gaeta che si vede parare la prima conclusione, ma sulla ribattuta insacca di destro. La Cremonese torna a rendersi pericolosa al 33′ con Musetti. Il centravanti supera Pasini, penetra in area dalla sinistra e a tu per tu con Nocchi spara potentissimo sulla traversa.
Pericolo scampato per la Carrarese che nella ripresa cresce sempre di più alla distanza. Al 7′ tentativo in rovesciata di Belcastro senza fortuna. Padroni di casa vicini al gol al 25′ con Ballardini. L’esterno, entrato al 16’ al posto di Belcastro, conclude debolmente da posizione centrale dopo un’ottima azione corale. Gli sforzi finali premiano gli azzurri al 32′: punizione da quaranta metri per Cori, il centravanti largo sulla destra crossa di prima intenzione in mezzo all’area, dove Merini, subentrato a Gaeta dal 29′, realizza di controbalzo un tiro imparabile, firmando il definitivo sorpasso e la vittoria della Carrarese. Gli apuani ora salgono a 28 punti, solamente quattro lunghezze sotto la capolista Siracusa.

Carrarese-Cremonese 2-1

CARRARESE (4-4-2): Nocchi 6,5; Piccini 6, Pasini 6,5, Anzalone 7, Bregliano 6; Orlandi 6, Pacciardi 7, Corrent 6,5, Belcastro 6,5 (16’ st Ballardini 6); Cori 7 (44’ st Conti ng), Gaeta 6,5 (29’ st Merini 7). A disp.: Gazzoli, Trocar, Marchetti, Rosaia. All.: Sottili 7.
CREMONESE (4-3-1-2): Alfonso 5,5; Semenzato 5,5, Polenghi 5,5, Minelli 5,5, Sales 6; Fietta 6,5, Pestrin 6,5, Riva 6; Dettori 5,5 (33’ st Bocalon 5,5); Rabito 5,5 (14’ st Le Noci 5,5), Musetti 6. A disp.: Bianchi, Rigione, Tacchinardi, Cesar, Degori. All.: Garavaglia 5,5.
ARBITRO: Borriello di Mantova 5,5.
MARCATORI: pt 4’ Fietta (Cr), 10’ Gaeta (Ca); st: 32’ Merini (Ca).
NOTE: Giornata soleggiata. Spettatori 1152 (957 paganti, 195 abbonati) per un incasso di 11.980,00 euro. Ammoniti: Sales, Alfonso, Musetti, Riva, Pacciardi. Angoli: 4-5. Recupero: pt 1′; st 3′.