Dove ordinare il Cialis in Italia
Beställ generisk Viagra i Stockholm | Viagra en Paris | Wo kann man Viagra in Berlin | Viagra kopen in Amsterdam | Dove ordinare il Cialis in Rome

Trasferta a Pescara, perde l’Empoli 3-2 in extremis

PESCARA – L’Empoli gioca abbastanza bene sul campo, tiene duro fino alla fine, anche se poi
ha un attimo di cedimento fatale che gli costa il pareggio. Ma se il buongiorno si vede dal mattino,
che la gara sarebbe stata non facile, una gara molto sofferta, combattuta da parte degli azzurri, che
con il ‘vecchio’ Empoli sono andati in rete due volte. Se non fosse stato per quell’ultima frazione di
gioco in cui il ritmo è calato e che ha permesso agli abruzzesi di strappare la vittoria, sarebbe stata
una buona gara, giocata anche con lo spirito giusto: questo è alla fine dei conti il ‘bicchiere mezzo
pieno’ perché si può dire che l’Empoli esce in ogni caso con la sua dignità avendo disputato una
discreta gara, e questo vale anche per i giocatori che provengono dal vivaio azzurro e si affacciano
verso il mondo del professionismo.
Pronti…via! E gli azzurri sono subito messi ai ferri corti dal Pescara che agguerrito avanza
costringendo l’Empoli in fase di copertura. E un’ingenuità di Tonelli in area su costa molto
all’Empoli: il direttore di gara fischia rigore per il Pescara che dal dischetto va in vantaggio con
Immobile. Ancora momenti critici per gli azzurri, che sono ancora messi in ginocchio dal Pescara,
che raddoppia con un diagonale di un Immobile in splendida forma. Recupera l’Empoli dopo la
mezz’ora: attacca la metà campo avversaria e infine centra il bersaglio accorciando le distanze con
Ciccio Tavano che segna a fil di fuori gioco. Tutti negli spogliatoi con Pescara in vantaggio.
Nella ripresa, ci pensa ancora ‘la vecchia guardia’ a rimettere in sesto la situazione: Buscé di testa
su assist di Moro fa recuperare terreno, il pareggio adesso non è più un miraggio, l’Empoli ha
raddrizzato la gara. Qualche cambio strategico per gli azzurri, che nelle ripartenze e a centrocampo
sembrano condurre un gioco più agguerrito rispetto al primo tempo. Ma non basta. Un calo negli
ultimi minuti di gara permette al Pescara di rimontare e prendere i tre punti in palio della gara.

Pescara – Empoli, il tabellino della gara

Pescara (4-3-3) Anania; Capuano, Petterini, Romagnoli, Zanon; Cascione, Nicco, Togni;
Giacomelli, Immobile, Sansovini (dal 22’ s.t. Soddimo). A disp. Pinsoglio, Balzano, Maniero,
Perrotta, Bocchetti, Corsi. All.: Zeman

Empoli (4-2-3-1) Pelagotti; Vinci, Tonelli, Stovini, Regini; Moro, Coppola (dal 21’ s.t. Musacci);
Buscè, Saponara (dal 28’ s.t. Pucciarelli), Lazzari (dal 41′ p.t. Castellani); Tavano. A disp:
Dossena, Chara, Camaňo, Guitto. All:. Aglietti

Arbitro: Gallione di Alessandria coadiuvato dai Chiocchi e Ciancaleoni

Reti: 10′ p.t. Immobile (rig.), 19’ p.t. Immobile; 35′ p.t. Tavano; 10′ s.t. Buscé; 40’ s.t. Cascione

Note: Ammoniti: Coppola, Giacomelli, Zanon, Cascione, Nicco, Anania. Recupero: 3’pt; 4′ st

Ilaria Degl’Innocenti

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com