Italiano: “Siamo pronti a sfidare una Lazio forte e temibile”

A poche ore dal fischio d’inizio della sfida tra la Fiorentina e la Lazio, in programma domani alle 20:45 all’Olimpico, il tecnico viola Vincenzo Italiano ha rilasciato alcune dichiarazioni ai canali ufficiali del club, discutendo vari aspetti della partita imminente e dello stato della squadra.

L’intervista

Uno dei punti di forza della Fiorentina in questa stagione è stata la distribuzione dei gol tra i giocatori, con ben 15 calciatori diversi a segno dall’inizio dell’anno. Italiano ha commentato questo dato positivamente, sottolineando che riflette la mentalità della squadra, la cui filosofia è quella di avere tutti i giocatori pronti per contribuire in ogni momento. Ha inoltre enfatizzato l’atteggiamento positivo, l’applicazione, e lo spirito di squadra dei suoi uomini come i principali catalizzatori di questo successo.

La discussione si è poi spostata sulla stanchezza derivante dagli impegni ravvicinati, con la squadra coinvolta sia in competizioni europee che in campionato. Italiano ha riconosciuto che questa è diventata una costante, ma ha sottolineato che la squadra ha voluto questa sfida. Ha chiarito che l’Europa offre molte opportunità, ma richiede anche una rapida ripresa delle energie. Il tecnico ha evidenziato l’importanza di schierare i migliori undici giocatori in grado di mettere in difficoltà avversari di calibro, come la Lazio.

Per quanto riguarda gli infortuni, Italiano ha riportato alcune buone notizie, annunciando i recuperi di Bonaventura e Biraghi. Inoltre, ha accennato al ritorno di Mina, il quale ha fatto tre allenamenti intensi e si è unito al gruppo. Anche se Mina non sarà schierato dall’inizio, il suo spirito sarà prezioso per la squadra.

Italiano ha anche menzionato l’infortunio di Kayode, sperando di riaverlo al massimo della forma entro due settimane. Ha elogiato le prestazioni recenti di Kayode, sottolineando l’importanza del suo ritorno in squadra.

Infine, Italiano ha affrontato l’importanza della sfida contro la Lazio. Ha riconosciuto il passo falso nel derby, ma ha sottolineato la capacità della squadra di reagire positivamente. Ora, con la Lazio di fronte a loro, il tecnico ha ribadito che sarà una partita difficile contro una squadra forte e organizzata. Ha assicurato che la Fiorentina si giocherà la partita rispettando l’avversario, ma mettendo in mostra le proprie qualità.