Dove ordinare il Cialis in Italia
Beställ generisk Viagra i Stockholm | Viagra en Paris | Wo kann man Viagra in Berlin | Viagra kopen in Amsterdam | Dove ordinare il Cialis in Rome

Grosseto-Ascoli 3-3: il pareggio degli ex

La gara dei numerosi ex è stata pareggiata tra Grosseto ed Ascoli, un risultato che e’ apparso meritato per lo sforzo esercitato dai marchigiani che per tutto il secondo tempo hann tenuto maggiormente palla imepgnando la difesa biancorossa. Un’occasione persa per i ragazzi di mister Ugolotti che mancano il secondoo posto con Brescia e Sassuolo.Una partita vibrante, intensa anche se non spettacolare, giocata da entrambe le formazioni con il coltello tra i denti ma vinta dal padroni di casa grazie alla maggiore incisività sottoporta ed ad Arturo Lupoli, l’uomo in più per la squadra biancorossa.
L’inizio di partita vede le due squadre studiarsi, con il Grosseto che gestisce un maggiore possesso palla, contro un Ascoli attento a non rischiare, ne deriva un’assenza totale di occasioni per circa un quarto d’ora. Al 15′ la partita si sveglia: il direttore di gara assegna un calcio di rigore per un intervento considerato irregolare in area di rigore di Padella ai danni di Gazzola. Dal dischetto trasforma Papa Waygo, 0-1. I biancorossi reagiscono allo svantaggio: Lupoli, lanciato sul filo del fuorigioco da Crimi, pareggia con un delizioso pallonetto a superare Guarna, 1-1. La gara si conferma accesa, con qualche intervento rude a centrocampo ma sostanzialmente corretta. Un minuto più tardi, Ascoli pericoloso: sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Peccarisi , solo davanti a Narciso, invece che deviare in rete a colpo sicuro, respinge accidentalmente e “risolve” davvero involontariamente la situazione per gli avversari. Al 37′ si fa vedere Caridi che coglie il palo esterno dopo una discesa inarrestabile sulla sinistra. Lo sfonzo dei ragazzi di Ugolotti viene premiato al 40′ grazie ad un rigore, apparso netto, per un tocco di mano in elevazione di Peccarisi. L’arbitro dapprima non se ne accorge ma, su indicazione del primo assistente, indica il dischetto. Caridi segna il 2-1 ma fioccano le proteste dei maremmani per il mancato “giallo” e conseguente “rosso” (perchè già ammonito) del difensore biancornero. Ma arriva immediato il pareggio dei marchigiani grazie ad un altro ex, Vitiello, che approfitta di un’uscita maldestra di Narciso per calciare la palla nella porta sguarnita, 2-2 senza esultare. Finisce così il primo tempo. La ripresa si apre con un’altra opportunità per il grifone (46′) ma Olivi manca la deviazione sotto misura su cross di Caridi. Cerca gloria anche l’Ascoli con Soncin, ex non rimpianto, con una semirovesciata finita alta. Suona la carica il capitano Consonni, appena entrato e la squadra non si fa attendere: Giallombardo scodella una palla prima verso Sforzini, che manca l’aggancio, quindi per Lupoli che di testa insacca per il 3-2. La pioggia di emozioni non sembra terminare, anche se il canovaccio della partita cambia perchè è l’Ascoli a prendere il comando della gara ed il Grosseto ad attendere ed a cercaredi colpire in contrpiede. Sfiora il pareggio l’Ascoli con Vitiello (69′) che di testa impegna Narciso in una difficile quanto reattiva parata e con Soncin che per poco non sorprende la difesa locale con un colpo di tatto che, deviato, termina in angolo. Nel mezzo, un Grosseto chiuso a riccio agisce in contropiede e prova a realizzare con Zanetti ma il tiro si perde a lato.Alla fine viene premiata la grande intensità agonistica dell’Ascoli. Prima Vitiello che prova dalla distanza ed impegna a terra Narciso, poi un ‘azione ben giostrata dai giocatori di Castori permette, dopo un cross di Faisca, il tocco di esterno destro vincente che gela lo “Zecchini”.

GROSSETO – ASCOLI 3-3

GROSSETO (4-4-2): Narciso; Petras, Padella, Olivi (72′ Antei), Giallombardo; Mancino (46′ Consonni), Crimi (67′ Moretti), Zanetti, Caridi ; Sforzini, Alfageme. (A disp. Mangiapelo, Bianco, Antei, Moretti, Alfageme, Gerardi) All.Ugolotti

ASCOLI (4-4-2): Guarna; Gazzola, Peccarisi, Faisca, Ciofani (70′ Romeo); Parfait (77′ Boniperti) Vitiello, Giovannini, Di Donato; Soncin, Papa Waygo. (A disp. Maurantonio, Pederzoli, Beretta, Falconieri)
All. Castori

Arbitro: Gavillucci di Latina

Reti: 17′ Papa Waygo rig. (A), 30′ Lupoli (G), 41′ Caridi (G), 42′ Vitiello (A), 57′ Lupoli, 94′ Giovannini (G)
Note: Ammoniti: Di Donato, Peccarisi, Soncin, Papa Waygo, Gazzola (A), Crimi, Narciso (G)
Espulsi: nessuno
Angoli: 3-10 Ascoli
Recupero: 1′ p.t.; 5′ s.t.

,