Dove ordinare il Cialis in Italia
Beställ generisk Viagra i Stockholm | Viagra en Paris | Wo kann man Viagra in Berlin | Viagra kopen in Amsterdam | Dove ordinare il Cialis in Rome

Le 5 curiosità su Napoli-Fiorentina

Il Museo Fiorentina presenta le 5 cose da sapere su Napoli-Fiorentina:

1. La Fiorentina ha giocato in casa del Napoli 82 partite, con 18 vittorie, 26 pareggi e 38 sconfitte,    79 le reti fatte e 109 quelle subite. 70 sono le gare in serie A (17 vinte, 21 pareggiate, 32 perse con  67 gol segnati e 88 incassati; una in serie B (2-2); una nel Girone Misto A-B Centromeridionale del 1945-46 (1-0 per il Napoli); una nel campionato di Divisione Nazionale 1928-29 (7-2 per i partenopei); 9 incontri in Coppa Italia con una sola vittoria gigliata, 4 pareggi e 4 sconfitte, 8 reti fatte e 11 subite.

2. L’ultimo Napoli-Fiorentina con Cesare Prandelli sulla panchina viola fu giocato il 13 marzo 2010, per la 28esima giornata di campionato. Appena quattro giorni prima (nonostante il 3-2 casalingo sul Bayern di Franck Ribery) la Fiorentina era stata eliminata dalla Champions League, a causa della sconfitta in Baviera propiziata dalla clamorosa svista dell’arbitro Ovrebo. Quel giorno, all’allora San Paolo di Napoli, i viola si imposero per 3-1 con le reti di Jovetic e la doppietta di Gilardino. L’argentino Lavezzi, ad inizio ripresa, aveva portato in vantaggio i partenopei. Fu uno degli ultimi acuti di quella stagione (seguirono infatti altre due vittorie casalinghe, contro Genoa ed Udinese) prima di un declino inarrestabile della squadra, che un mese dopo perse anche la semifinale di coppa Italia contro l’Inter, che terminò il campionato ad un anonimo undicesimo posto in classifica, dopo anni di grandi risultati.

3. Prima partita da grande ex per Josè Maria Callejon. Lo spagnolo, infatti, ha disputato gli ultimi 7 campionati con la maglia dei partenopei. Proveniente dal Real Madrid (Callejon è un prodotto della cantera madrilena) lo spagnolo sotto il Vesuvio mette insieme: 255 presenze in campionato realizzando 64 reti, 24 gettoni in Coppa Italia con 6 centri, mentre in campo Europeo (tra Champions ed Europa League) totalizza 69 presenze e 12 segnature. Più la partita vittoriosa (ai rigori) in Supercoppa Italiana contro la Juventus del 2014. Cinque i gettoni (senza gol) con la nazionale delle Furie Rosse. Buono anche il palmares: una liga ed una supercoppa di Spagna col Real nel 2012, due coppa Italia (2014, 2020) ed una supercoppa italiana (2014) col Napoli. Fino ad oggi Josè Maria Callejon, approdato a Firenze (da svincolato) nell’ottobre 2020, ha disputato 11 partite ufficiali con un gol in coppa Italia (il 28 ottobre 2020) nel 2-1 casalingo contro il Padova.

4. Il primo successo viola a Napoli avvenne in occasione della prima volta in serie A fra le due squadre. Era l’8 novembre 1931, finì 2-0 per i viola con una doppietta messa a segno da Pedro Petrone e si trattò della prima vittoria esterna della Fiorentina in serie A. Questi gli undici schierati, agli ordini dell’allenatore Hermann Felsner: Venturini, Gazzari, Vignolini, Mario Pizziolo, Bigogno, Pitto, Prendato, Antonio Busini, Petrone, Galluzzi, Rivolo.

5. Napoli-Fiorentina, l’ultima volta, venne giocata il 18 gennaio 2020. È passato appena un anno, ma sembra un’era fa, con il pubblico sugli spalti. La squadra viola si ritrovò tutta in un colpo, sfoderando una grande prestazione alla prima giornata del girone di ritorno. I gigliati espugnarono (per l’ultima volta, visto il cambio di denominazione)il “San Paolo”, con un gol per tempo: Chiesa, al 26’ e Vlahovic al 74’. Dusan entrò in area dal lato destro dell’area di rigore e segnò con un sinistro a giro che s’infilò sotto l’incrocio del secondo palo. Una vittoria che allontanò la Fiorentina dai bassifondi della classifica, facendo cominciare il girone di ritorno, poi interrotto dal lockdown, con minore ansietà.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com