Il tridente del futuro è realtà a Napoli, che vittoria per i viola

Il Napoli si inchina, ancora una volta, di fronte a una Fiorentina semplicemente splendida: era già successo agli ottavi di Coppa Italia (finì 2-5).

NAPOLI-FIORENTINA 2-3

NAPOLI (4-2-3-1) – Ospina; Zanoli, Rrahmani, Koulibaly, Mario Rui; Fabian Ruiz (56′ Mertens), Lobotka (80′ Demme); Politano (46′ Lozano), Zielinski, Insigne (80′ Elmas); Osimhen. All.: Spalletti.
FIORENTINA (4-3-3) – Terracciano; Venuti, Milenkovic, Igor, Biraghi; Castrovilli, Amrabat, Duncan (65′ Maleh); Gonzalez, Cabral, Saponara (65′ Ikoné). All.: Italiano.
ARBITRO: Mariani di Aprilia.
GOL: 29′ Gonzalez (F), 58′ Mertens (N), 66′ Ikoné (F), 72′ Cabral (F), 84′ Osimhen (N).

In un Maradona pieno come non mai, i ragazzi di Italiano si impongono 3-2 e per gli azzurri di Spalletti il ko è pesante: sprecata la chance di conquistare, almeno per qualche ora, la vetta solitaria della classifica in attesa di conoscere il risultato del Milan impegnato domenica sera sul campo del Torino.

Le reti: Nico Gonzalez sblocca la partita nel primo tempo, poi nella ripresa succede di tutto. Mertens firma il pari, Ikoné e Cabral mettono le ali alla Fiorentina prima del gran gol di Osimhen al minuto 84.

I viola reggono l’urto nel finale ed espugnano Napoli per la seconda volta in stagione. Incredibile a dirsi solo qualche mese fa.